Gli esorcismi a Napoli

Scritto da Alessandra Mugnolo Il . Inserito in Linea di Confine

tito

Avete mai sentito parlare di esorcismi e di preti esorcisti, alquanto rinomati, a Napoli? Sapete come si svolge un esorcismo a Napoli?

Nella preghera di benedizione si prega il Signore perché l'aspersione con l'acqua ci arrechi questi tre benefici: il perdono dai nostri peccati, la difesa dalle insidie del maligno, il dono della protezione divina. La preghiera d'esorcismo sull'acqua aggiunge tanti altri effetti: far fuggire ogni potere del demonio sì da sdradicarlo e mandarlo via. Anche nel gergo popolare, se si vogliono indicare due cose che assolutamente non vanno d'accordo, si dice che sono come il diavolo e l'acqua santa. La preghiera continua poi sottolineando altri effetti, oltre a cacciare via i demoni: guarire dalle malattie, aumentare la grazia divina, proteggere le case e tutti i luoghi in cui i fedeli dimorano da ogni influenza immonda causata dal pestifero. E aggiunge: che siano vinte le insidie del nemico infernale, e si rimanga protetti da ogni eventuale presenza nociva, all'incolumità o alla quiete degli abitanti.
Anche l'olio esorcizzato usato con fede, giova a porre in fuga la potenza dei demoni, i loro assalti, i fantasmi che suscitano. Inoltre giova alla salute dell'anima e del corpo; qui ricordiamo l'antico uso di ungere con l'olio le ferite ed il potere dato da Gesù agli apostoli di guarire i malati con l'imposizione delle mani e ungendoli con l'olio. C'è poi una proprietà specifica dell'olio esorcizzato: separare dal corpo le avversità.
Molto spesso è capitato a vari preti esorcisti di benedire persone che hanno subito fratture mangiando o bevendo qualcosa di malefico. Ed è facile comprenderlo da quel caratteristico mal di stomaco o dal fatto che queste persone hanno un particolare modo di eruttare o esplodere in una forma di singhiozzo o di rantolo, specie in collegamento ad azioni religiose: quando vanno in chiesa, quando pregano e soprattutto mentre vengono esorcizzate. In tali casi l'organismo per liberarsi deve espellere ciò che di malefico contiene. L'olio esorcizzato aiuta molto a staccare e liberare il corpo da queste impurità; anche bere acqua benedetta aiuta a questo scopo, così come il sale esorcizzato giova a sua volta alla salute dell'anima e del corpo. Ma una proprietà specifica di quest'ultimo è quella di proteggere i luoghi dalle influenze e dalle presenze maioliche. In questi casi gli esorcisti sono soliti consigliare di porre del sale esorcizzato sulla soglia di casa e nei quattro angoli della stanza o delle stanze che si ritengono infestate.

Banner AIRC