fbpx

Discovering QS - Scoprendo i Quartieri Spagnoli

Scritto da Lorenzo Riccio Il . Inserito in Port'Alba

quartieri spagnoli

L’ambizioso obiettivo di un progetto tutto nuovo e napoletano : “Discovering QS- scoprendo i Quartieri Spagnoli” è avvicinare i giovani al patrimonio culturale, non solo quello conservato nei musei, ma a quello che ci circonda e che spesso dimentichiamo.

Il progetto è ideato da Angelo Esposito, archeologo nato e cresciuto nei Quartieri Spagnoli e socio fondatore di Hermes, una delle associazioni da sempre attive in questo quartiere, in collaborazione con la parrocchia S. M. del Carmine alla Concordia che, nella figura del parroco don Mario Ziello, è da sempre attenta ad essere un punto di riferimento per i ragazzi.

Martina, Antonio, Fortuna, Fabio, Bianca, Cristiano, Pierluigi, Francesco, Luigi, Alessia e Lucia sono gli 11 ragazzi che hanno deciso di aderire a “DISCOVERIGN QS scoprendo i quartieri spagnoli”, che mira alla conoscenza e alla valorizzazione delle diverse evidenze culturali e storico-artistiche presenti tra i vicoli.

Il progetto è innovativo e sembra cucito su misura per questi ragazzi che si sono rivelati entusiasti. Sono alimentati nuovi interessi come l’amore per il proprio territorio, la consapevolezza di essere circondati da un’immensa bellezza culturale e storico-artistica, adoperando un linguaggio che è a loro familiare, superando così il distacco che spesso si interpone fra gli adolescenti e i beni culturali.

La divulgazione avverrà anche attraverso i canali dei social network, stimolando ad utilizzarli in modo intelligente e innovativo, ottenendo così una comunicazione immediata e facilmente accessibile. Il progetto prevede, infatti, anche la creazione di una pagina Facebook “Quarteri Spagnoli” che raccoglierà contenuti sempre aggiornati

Il progetto prevede numerose attività volte a un approccio diverso alla realtà culturale circostante fra cui visite guidate, laboratori culturali, interventi di mappatura, censimento e valorizzazione dei beni culturali e di tutte le realtà dal forte interesse artistico, culturale e sociale. I diversi tipi d’intervento si svolgeranno dall’inizio dell’anno fino al periodo estivo e fra questi spicca la realizzazione della prima mappatura e schedatura delle edicole sacre presenti ai Quartieri Spagnoli realizzata dai ragazzi, adoperando lo strumento più presente nel loro quotidiano e di cui hanno la massima padronanza: lo smartphone.

I ragazzi andranno alla scoperta delle edicole sacre realizzando foto e raccogliendo tutte le informazioni utili, dalla tipologia della struttura fino alla stato di conservazione. L’obiettivo è di creare una mappa dei quartieri con il posizionamento delle diverse evidenze e beni culturali presenti, materiale intorno al quale i ragazzi potranno poi ideare e realizzare nuovi percorsi di visita.

“Un progetto molto interessante cui abbiamo aderito subito con molto piacere, non c’è bisogno di togliere i ragazzi dalla strada, ma di farli stare nel modo giusto. I ragazzi hanno bisogno di conoscere il bello che li circonda, dalle realtà religiose a quelle culturali” dice don Mario Ziello sacerdote da circa quaranta anni ai quartieri spagnoli.

“Scoprire, conoscere e condividere, da questo sono partito per l’ideazione del progetto. L’idea era quella di fare qualcosa per la realtà culturale e storico artistica dei quartieri spagnoli ma di farlo fare direttamente ai ragazzi. Loro hanno accettato con molto entusiasmo e subito mi hanno stupito con proposte e idee. È incredibile l’energia e l’entusiasmo che hanno oltre alla curiosità infinita, e vi posso garantire che non siamo noi ad insegnare cose nuove a loro ma al contrario ogni giorno apprendiamo mille cose da questi ragazzi. Questo è il primo passo ma non ci fermiamo, con Don Mario Ziello abbiamo un sogno, realizzare un giorno un piccolo polo culturale tra i vicoli dei quartieri” afferma Angelo Esposito, che guida personalmente i ragazzi in quest’avventura.

Il progetto si pone anche l’obiettivo di restituire il “bagaglio” raccolto durante questo viaggio a tutta la comunità. Saranno quindi organizzate mostre ed eventi mirati alla divulgazione dei dati raccolti e, soprattutto, alla promozione e al sostentamento del progetto. La tutela e la valorizzazione del patrimonio storico-artistico e culturale sono imprescindibili dalla consapevolezza e dal coinvolgimento di chi questi vicoli li vive ogni giorno, senza precludersi a tutti quelli che si sento contaminati dalle energie dei Quartieri Spagnoli.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI:
DISCOVERING QS – scoprendo i Quartieri Spagnoli
Ideato dall’ Ass. HERMES – Turismo e Beni Culturali in collaborazione con la parrocchia di S. Maria del Carmine alla Concordia Mail: associazionehermes@tiscali.it