Strisce blu, quanto ci costate?

Scritto da Andrea Amiranda Il . Inserito in Vac 'e Press

blu strisce

Nel numero di settembre della celebre rivista automobilistica Quattroruote si parla di strisce blu nelle principali città italiane. Il report mette chiaramente in evidenza come, per la prima volta, a Napoli lasciare un’auto in sosta negli stalli di Anm costi più che a Roma. Dati alla mano, allora, cerchiamo di vederci chiaro.

Partiamo da una "magra" consolazione: Napoli non è la città più cara per parcheggiare. La prima infatti è Milano, dove all’interno della Cerchia dei Bastioni, dalla seconda ora, il costo per la sosta è di 4,5 euro l’ora. Il capoluogo campano, tuttavia, segue a ruota assieme a Torino con 2,5 euro l’ora per il parcheggio nelle strisce blu (dalla seconda ora), “scalzando”, per la prima volta, Roma (dove si continua a pagare 1,2 euro l’ora). Un dato che tuttavia costituisce solo una media, visto che in alcuni comuni della costiera amalfitana le strisce blu costano addirittura 5 euro l’ora! Inoltre il report di Quattroruote evidenzia come, di pari passo, stiano aumentando anche i costi per parcheggiare nei garage privati (qui Napoli supera addirittura Torino).
Tutto ciò riflette una situazione drammatica: quella che si registra nel capoluogo partenopeo è infatti  una  rassegnata  accettazione  dell’aumento  dei  prezzi,  dovuta  allo  scarsissimo  livello dell’offerta di servizi pubblici. Proprio per questo a Napoli, più che in altre città, l’auto continua ad essere  una  irrinunciabile  necessità  per  molti.  A  tale  dato  va  poi  aggiunto  il  “cancro”  dei parcheggiatori abusivi: questi infatti occupano le stesse strisce blu, praticando tariffe meno esose e impedendo la regolare fruizione degli stalli. Insomma, una situazione complessa che forse andrebbe  risolta  con  una  soluzione  maggiormente  “organica”  rispetto  all’ennesimo  aumento tariffario.L’indagine tuttavia non finisce qui. Come accennato in precedenza, i garage privati non sono stati da meno. Su un campione di dieci garage in zone centrali o semicentrali di Milano, Napoli, Torino e Roma, Quattroruote ha evidenziato come le tariffe private siano aumentate di pari passo alle strisce blu. Al primo posto delle strutture più care si posiziona allora Roma, con garage privati pronti a chiedere anche 7 euro l’ora, mentre a Napoli si raggiunge un massimo di 4 euro (il caro sosta  mensile,  tuttavia,  si  attesta  dai  201  ai  350  euro).  Parliamo  di  cifre  sconcertanti  che scoraggiano ulteriormente - e senza neppure menzionare i costi delle assicurazioni - il possesso di un’automobile.
Insomma, lo spunto offerto dal report di Quattroruote pone sotto la luce dei riflettori un problema concreto: a Napoli il possesso di un’auto costa troppo. È la fruizione quotidiana del mezzo ad entrare in crisi. E se le strisce bianche sono ormai sempre di meno, quelle blu cominciano a costare quanto un parcheggio privato.

Banner AIRC

Iscriviti alla nostra NewsLetter e risparmia subito 5€ sul prossimo acquisto