Giornalisti

Scritto da Ernesto Nocera Il . Inserito in Vac 'e Press

giornalisti

I giornalisti sono di due tipi. Quelli di inchiesta che dovrebbero andare sul campo a indagare (e spesso lo fanno) e quelli che fanno opinione (gli americani li chiamano "Columnist"). Alcuni di essi sono veramente autorevoli come Krugmann e Christoff del NYT.
In Italia i nomi li conoscete ed è inutile farli. Alcuni di essi sono abili nel dire e non dire, nell'insinuare sospetti sotto una ingannevole obiettività… Una volta individuato, il meccanismo è semplice da capire. Su Repubblica di ieri c'è un articolo di Sergio Rizzo sulla vicenda dei sacchetti di plastica, mistificatorio già nel titolo: ‘Il Conflitto di interessi e le ombre all'orizzonte’. In esso si dice che "secondo alcuni (il provvedimento) avrebbe avvantaggiato l'azienda di una sua (di Renzi) amica". Ecco il primo sospetto insinuato con l'aria di non saperne niente. Chi è questo "qualcuno"? Silenzio. Avrebbe dovuto dire : ‘i 5 stelle’ ed ha taciuto. Un giornalista obiettivo avrebbe immediatamente aggiunto: ‘ipotesi inverosimile perché le aziende produttrici son in Italia 150, a parte quelle estere di cui importiamo la produzione.’ Questo essenziale particolare che avrebbe troncato ogni polemica sul preteso conflitto di interessi sul nascere, viene ipocritamente taciuto anche se Rizzo ne comprende l'importanza.

Nel finale poi la sua abilità mistificatoria raggiunge il culmine. Infatti dice: “Un'ombra inedita compare all'orizzonte per una forza politica che l'ha sempre combattuta: quella del conflitto di interessi Con il risultato di costringere il centro sinistra ,che su quel tema ha sempre giocato d'attacco per vent'anni, a doversi difendere.” A parte lo zoppicante italiano (colpa grave per un giornalista) perché il Centro -sinistra non ha combattuto "l'ombra" ma il "reale" conflitto di interessi di Berlusconi che come primo ministro gestiva la Rai pubblica che delle sue tv era la principale concorrente, quale sarebbe il conflitto che riguarda Renzi? E' forse proprietario di qualche azienda che produce sacchetti? E' azionista di qualcuna di esse? No, NO, e ancora No. Stella su questo pudicamente sorvola rivelandosi intellettualmente disonesto.

Come sanno quelli che mi conoscono non ho una particolare simpatia per il politico Renzi ma ciceroniamente dico "Amicus Cato sed magis amica Veritas". Sono amico della verità prima di esserlo di qualche uomo. Di essa dovremmo essere amici tutti ma purtroppo non è così.

Banner AIRC

Iscriviti alla nostra NewsLetter e risparmia subito 5€ sul prossimo acquisto