Lacrime Napulitane

Scritto da Antonio Capotosto Il . Inserito in Il Pallonetto

CAPOTOSTO2

L'11 aprile 1998 era sabato. Una giornata caratterizzata dal maltempo anche a Parma. Ma le gocce scese sul Tardini non avevano nulla a che fare con la pioggia. Anche il cielo piangeva. Un cielo non più azzurro, considerato che dopo oltre trent'anni il 'Ciuccio' retrocedeva in Serie B. Le emozionanti ed esaltanti stagioni dell'epica maradoniana sembravano solo fotografie ingiallite.

Dai mitici anni Ottanta alla recessione: (anche) il Napoli specchio dell'Italia, anche perché quei trionfi rappresentavano vittorie non solo sportive. 'Città nuova' da bere allora... Ma sarà salato il conto da pagare. «Ferlaino, che sicuramente era stato anche responsabile del disfacimento totale dell'economia societaria, dalla sua ha l'oggettiva scusante dei numeri: gli stipendi dei calciatori negli anni dei successi erano di molto superiori agli incassi che la società poteva prevedere», scrivono Dario Sarnataro e Giampaolo Materazzo nel volume 'Il Napoli dalla A alla Z'. E così l'Ingegnere fu costretto a cedere per ragioni di bilancio i pezzi pregiati: come Ciro Ferrara, Crippa, Fonseca (miglior marcatore in una gara europea), Zola, Pecchia, Cannavaro. E sarà proprio Fabio in un sabato pomeriggio emiliano a consolare Pino Taglialatela, in lacrime dopo la sconfitta di Parma che condannò il club partenopeo alla matematica retrocessione.

Al termine del campionato saranno solo 14 i punti all'attivo (il minor punteggio di sempre appartiene al Brescia). E quelle foto ingiallite? Erano in realtà entrate nel cuore di tutti i napoletani, per poi penetrare nella fantasia dei più giovani. E allora era destino che Maradona dovesse tornare in Italia proprio nel 1998: Diego cercò di alleviare il dolore di una piazza caliente dallo studio Rai di 'Carramba che fortuna', collegato con piazza Plebiscito. L'11 aprile di vent'anni fa era la vigilia di Pasqua: ma la resurrezione del Napoli non sarà immediata.

Banner AIRC

Iscriviti alla nostra NewsLetter e risparmia subito 5€ sul prossimo acquisto