fbpx

L'ingresso (brutto) di una città (bella): benvenuti in favelas Garibaldi

Scritto da Antonio Zapelli Il . Inserito in Succede a Napoli

piazza Garibaldi 2 29

Per chi arriva a Napoli con l'alta velocità, o con la metropolitana. Per chi scende dall'aeroporto di Capodichino in Alibus, per chi invece decide di entrare nella città in auto. Tutte questi tragitti sono accomunati da una piazza, che porta il nome di Garibaldi. Ma più che una piazza, somiglia ad una favelas a cielo aperto.
E a niente sono serviti i lavori, il restyling – che poi pare non finire mai, perché metà della piazza è ancora un quartiere a cielo aperto. Cosa è possibile trovare, una volta arrivati in questo infernale ingresso della città? Venditori ambulanti che ti propongono ostinatamente di giocare d'azzardo, altri invece che quasi ti costringono a elemosinare qualche spicciolo, in cambio di calzini e accendini. Sul lato destro, provenendo dalla stazione, è il festival dei pusher. Chiedi e ti sarà dato. Poco più avanti qualche rom che fruga nei cassonetti in cerca di vestiti usati e pezzi di metallo da riutilizzare, per non parlare del mercato all'ingresso dei nuovi parcheggi... un mercato che di fatto vieta l'ingresso nei nuovi parcheggi. Non si capisce perché il sindaco abbia prorogato l'autorizzazione di un anno, se lo scopo principale del Comune, e non solo, era quello di investire e promuovere l'utilizzo dei parcheggi sotterranei. Ma tutto questo succede di giorno: di notte è il solito incubo tra prostituzione, spaccio ma pure consumo di droga. E' il primo impatto con la città per migliaia di viaggiatori e turisti: piazza Garibaldi. E continua a essere un brutto impatto. Caos, illegalità diffusa, immondizia, degrado, incuria sono inesorabilmente presenti. Ogni giorno. Da sempre. E non è ancora tollerabile che nel 2018, mentre Napoli registra un fortunato trend turistico internazionale, l’ingresso nella capitale del Mezzogiorno sia in un territorio così insicuro, sporco e trascurato. Un luogo non governato, senza una autentica politica di controlli continua e accurata.