Cesena…Poli

Scritto da Antonio Capotosto Il . Inserito in Il Pallonetto

CAPOTOSTO

''Il Napoli sta perdendo con il Cesena in casa'', diceva nel 1982 un incredulo Massimo Troisi a Giuliana De Sio in una scena del film 'Scusate il ritardo'. Il titolo che un lustro più tardi verrà utilizzato -anche- come slogan per i festeggiamenti del primo storico scudetto.
Il 'Ciuccio' sul grande schermo: in quella gara casalinga con i romagnoli aveva esordito Puzone, tra i calciatori protagonisti della pellicola 'Quel ragazzo della Curva B'. Pietro entrava al posto di Antonino Criscimanni, che quattordici mesi più tardi contro il Cesena scriverà l'explicit nei campionati in maglia partenopea.

E il 15 maggio '83 il club di Ferlaino evitò la retrocessione grazie al gol di Paolo Dal Fiume. In una giornata storica, l'ultima in A di Bruno Pesaola. Missione compiuta per il Petisso: ''Non ho mai provato un'emozione così grande come questa'', affermò al termine del match. Vi era il Napoli al Manuzzi il 13 settembre 1987, mentre in riva al Golfo Fabio Cannavaro festeggiava il quattordicesimo compleanno. Il Cesena tornava nel massimo campionato e Bigon compilava l'incipit su una panchina della massima serie. Il successore di Ottavio Bianchi alla guida del Napoli. Ma anche il predecessore di Marcello Lippi come tecnico del Cesena. Vedi 'Città nuova' e poi... da mister scriverai pagine intense.

Se in un sabato fiorentino il club partenopeo era pronto a ricominciare da tre, tu Cesena non metterci troppo tempo a tornare nel calcio dei grandi.

Banner AIRC

Iscriviti alla nostra NewsLetter e risparmia subito 5€ sul prossimo acquisto