JOrit Libero: rilasciato il famoso street artist napoletano

Scritto da Elisabetta Di Fraia Il . Inserito in Napoli IN & OUT

jorit

"Jorit è finalmente libero. E' stato rilasciato dalle autorità israeliane. Ora potrà fare rientro in Italia. Lo aspettiamo assieme ai suoi genitori con cui siamo stati in costante contatto in queste ore". Così il sindaco di Quarto, Antonio Sabino, appena appresa la notizia del rilascio dello street artist che risiede nel comune flegreo con la famiglia.

Si chiude quindi positivamente la vicenda che ha visto coinvolto il giovane artista napoletano che è tornato a casa dopo 24 ore di fermo. Sabato 28 luglio , infatti,  Jorit Agoch era stato arrestato a Betlemme, in Palestina, mentre dipingeva sul muro di separazione fra la Cisgiordania e i territori occupati da Israele,  il volto di Ahed Tamimi, 17ene attivista della resistenza palestinese tornata libera qualche giorno fa: era in carcere dal dicembre 2017 con l'accusa di oltraggio a militari israeliani per averli schiaffeggiati. Il muro che separa Betlemme dalla periferia di Gerusalemme occupata dagli israeliani è pieno di murales: alcuni sono stati realizzati da Banksy.  Durante la realizzazione del murale , alto più di quattro metri, jorit era stato fermato e arrestato dalla guardia di frontiera del posto  con  l’accusa di aver “danneggiato e imbrattato” la parete, dato che sarebbe illegale disegnare sul muro di separazione. La notizia di Jorit è stata appresa sui social network il giorno 28 luglio alle ore 18:00. Il ragazzo ha informato i suoi contatti circa l'accaduto: 'Siamo stati arrestati a Betlemme dall'esercito israeliano. Chiunque possa aiutarci, per favore, lo faccia'. Si è creata subito una mobilitazione internazionale per la sua liberazione. A Napoli erano circa 250 le persone in corteo, con bandiere della Palestina e lo slogan urlato: 'Jorit libero'.  Dopo che anche il comune di quarto si è mobilitato, grazie all’intervento della farnesina  l’artista napoletano è stato liberato nella tarda serata di ieri. Da quanto si apprende, il rilascio  è stato subordinato dalle autorità israeliane a un provvedimento di espulsione dal Paese.

Banner AIRC

Iscriviti alla nostra NewsLetter e risparmia subito 5€ sul prossimo acquisto