Eccellenze @Napoli Nord: la pizzeria Pacifico a Casoria

Scritto da Antonio Zapelli Il . Inserito in Succede a Napoli

ZAPELLI

Fin troppo spesso abbiamo notizie del territorio a nord di Napoli per episodi di cronaca nera e criminalità. Eventi spiacevoli e nefasti che hanno dato, nel corso del tempo, poco lustro ad una terra ricca di risorse, popolata anche di gente che con onestà e sacrificio porta avanti le proprie attività. 
La prima tappa di questa nuova rubrica sulle “eccellenze @ Napoli Nord” ci porta a Casoria, comune limitrofo alla Settima Municipalità di Napoli (San Pietro a Patierno, Miano, Secondigliano), una delle aree più complesse di Napoli, da qualsiasi punto di vista la si consideri. Nel centro cittadino, a due passi dall'ASL e dalla chiesa principale, sorge dal 2003 la pizzeria di Ernesto Pacifico, allievo di Antonio Starita, proprietario della storica sede a Materdei.

La sede della pizzeria Pacifico è il simbolo di un cittadino che decide, dopo anni di apprendistato e formazione, di portare nella propria terra le competenze sviluppate, e di metterle a disposizione dei suoi concittadini, favorendo il piccolo commercio, e dotando la città di un fiore all'occhiello dal punto di vista dell'arte culinaria. Come racconta lui stesso, la sua attività di pizzaiolo comincia più di 20 anni fa, nel 1996, grazie alla collaborazione con Antonio Starita, appartenente ad una della più antiche famiglie di pizzaioli napoletani. I lunghi anni di formazione insegnano ad Ernesto Pacifico la cura per i dettagli, a partire dalla qualità dell'impasto, che dev'essere soggetto ad una lunga maturazione e contemporaneamente ad un alto tasso di idratazione, per migliorare la digeribilità del prodotto.

Ma le attenzioni di un bravo pizzaiolo non possono fermarsi soltanto all'impasto: riguardano ogni fase della preparazione. Perciò, anche l'utilizzo di prodotti di alta qualità è essenziale per la riuscita di una pizza che possa fare la differenza. Per citarne soltanto alcuni, tra i tanti ingredienti prestigiosi della pizzeria Pacifico, il pistacchio verde di Bronte, che arriva direttamente dal piccolo paesino in terra sicula; o la cipolla di Giarratana, una varietà dolce con bulbi dalla forma schiacciata e tunica di colore bianco-brunastro, coltivata unicamente nella provincia di Siracusa. La combinazione degli ingredienti selezionati, uniti alla bravura di Ernesto Pacifico, fanno sì che le sue pizze siano tra le preferite del quartiere, che si tratti di una semplice margherita, o della caratteristica “Papillon”, una pizza con pomodorini datterini, porchetta di Ariccia, cicoli, gorgonzola, e ancora bocconcini, rucola e scaglie di parmigiano all'uscita dal forno, passando ancora per tante altre varietà che il ricco menù propone.

Banner AIRC