fbpx

Le Voci del Sogno, di Ivan Cotroneo: Onirici Racconti tra Realtà e Fantasia.

Scritto da Francesco Verdosci Il . Inserito in Letteratura

VERDOSCI

Tra Luci ed Ombre, illusioni e scoperte, paura e stupore, realtà e fantasia, il Regista e Sceneggiatore Ivan Cotroneo - autore partenopeo di grande successo le cui numerose opere spaziano tra il cinema e la ficton, tra cui si ricordano Mine Vaganti scritto per Ferzan Ozpetek, La Kriptoninte nella Borsa, Tutti Pazzi per Amore, Raccontami una Storia ed il recentissimo Sirene)

- realizza un intrigante, conturbante ed innovativo progetto letterario – uscito in libreria lo scorso 6 dicembre, editato da La Nave di Teseo - che raccoglie 14 brani realizzati inizialmente per accompagnare i visitatori durante il percorso della mostra “DREAM: L’arte incontra i sogni” ovvero l’ultimo capitolo della trilogia ideata e curata da Danilo Eccher - dedicata alle emozioni dell’uomo (iniziata nel 2016 con LOVE e proseguita nel 2017 con ENJOY) - che è stato inaugurato lo scorso 29 Settembre ed attualmente in corso fino al 5 Maggio 2019 presso il Chiostro del Bramante a Roma.

L’elegantissima penna di Ivan Cotroneo ci regala una narrazione di grande impatto emozionale, fatta di personaggi immaginari ma straordinariamente vicini al cuore di ognuno di noi, le cui voci spalancano stupefacenti squarci sul mistero della nostra vita, trasportandoci in spazi fantastici, irreali e tuttavia così vicini alla nostra intimità, alla coscienza e conoscenza del nostro mondo più intimo ed interiore.

Questi onirici ed affascinanti racconti - più un brano autobiografico dell’autore su Napoli ed il suo sogno ricorrente più intimo e personale, incarnato in una piazza - compongono una raccolta dal sapore squisitamente lirico ed epico quanto intimista, stralunato e stravagante, che conduce il lettore in un’immaginifica esplorazione del mondo dei sogni, dal cuore pulsante della notte fino alla luce del mattino ed alle soglie di un sogno ulteriore.

Quattordici sogni d’inquietudine e di spensieratezza, di commoventi ricordi e strazianti dolori, di gioie passate e di quelle ancora da venire, che sono anche e soprattutto quattordici vibranti voci - tanto sexy ed accattivanti quanto evocative, disturbanti e terrificanti - che dialogano tra il sogno e la veglia. Quattordici sono infatti gli attori (tra cui Alessandro Preziosi, Isabella Ferrari, Cristiana Capotondi e Valentina Cervi) scelti e diretti da Ivan Cotroneo per interpretare i diversi accenti della narrazione che viaggia senza limiti e senza freni tra amore e morte, accoglienza e cieca negazione, disperate lacrime e pura gioia, violenza e passione.

Buona lettura.