Napoli assenze e presenze, 1978- 2018: la mostra fotografica di Peppe Esposito

Scritto da Francesca Ciampa Il . Inserito in Mostre

napoli assenze e presenze 1978 2018

Fino al prossimo 21 Febbraio sarà possibile visitare, gratuitamente, la mostra fotografica “Napoli assenze e presenze, 1978 – 2018” di Peppe Esposito presso gli Uffici “Private Banker Fideuram Vomero” a via Enrico Alvino. L’evento a cura di Franco Riccardo, sarà visitabile secondo i seguenti orari di apertura, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.45 e dalle 14.45 alle 17.45.

La mostra indaga la personale ricerca artistica compiuta dal fotografo Peppe Esposito attraverso i suoi scatti: egli sperimenta la commistione di diversi linguaggi e tecnologie digitali oltre che multidimensionali ed inoltre subisce le influenze della pittura e del visual design.

L’evento ha l’obiettivo di raccontare la città di Napoli come metropoli in via di trasformazione, come città resiliente dai mille volti e soprattutto come dal 1978 ad ogni conservi gelosamente le sue identità vernacolari nonostante i contesti storici di conflitto e difficoltà. Per restituire un immagine esaustiva senza artifici sono esposte sia immagini in bianco e nero sia dieci scatti a colori: l’esposizione fotografica rappresenta pienamente un racconto visivo della dimensione partenopea.

Peppe Esposito rappresenta sicuramente uno dei fotografi più vicini ai temi trattati, infatti nato nel 1960 a Napoli vive e lavora ancora nella città d’origine. Ha studiato all’Istituto d’Arte F. Palizzi la disciplina “Arte della Stampa” e, successivamente presso Accademia di Belle Arti di Napoli, dove ha seguito i corsi di Graphic Design di Renato Barisani e di Fotografia di Mimmo Jodice, ha approfondito gli studi sulla “Pittura”.

La sua produzione artistica inizia alla fine degli anni Settanta affrontando il tema della comunicazione per immagini. Sviluppa questa sua ricerca in diversi campi che spaziano dal visual design alla pittura, dalla fotografia alle tecnologie digitali, dalle opere tridimensionali a quelle multimediali.

La sua carriera può vantare diverse esposizioni in musei nazionali e internazionali oltre che in numerose collezioni ed archivi di arte contemporanea. Questa scia di successi gli è valsa, nel 2011, la possibilità di esporre alla cinquantaquattresima Biennale di Venezia all’interno del Padiglione Italia per la Regione Campania.

La mostra insomma è un evento da non perdere non solo per conoscere meglio le propria città ma anche per guardarle sotto punti di vista inediti. A tal proposito verrà pubblicato il catalogo della mostra, edito dalla EffeErre Edifizioni, e sarà disponibile già da Marzo 2019.

Banner AIRC