Il Diritto alla Felicità: Maggio dei Monumenti 2019

Scritto da Vittoria Ziviello Il . Inserito in Port'Alba

maggio monumenti napoli 1

La XXV edizione napoletana del Maggio dei monumenti si apre con una tematica particolarmente importante per la cultura partenopea. Infatti, in occasione del 220esimo anniversario dei moti rivoluzionari del 1799, l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli ha deciso di dedicare l’iniziativa di quest’anno al giurista e illuminista Gaetano Filangieri, uno dei massimi promotori del pensiero dell’epoca.

“Il diritto alla felicità. Filangieri e il ‘700 dei Lumi”, titolo di questa edizione del 2019, già evoca l’intenzione di voler ripercorrere il pensiero e le opere del celeberrimo illuminista, nella sua ottica di realizzazione della “pubblica felicità”.

La sua opera maggiore, “ Scienza della Legislazione”, gli è valsa anche la fama di iniziatore dell’illuminismo penalistico italiano, avendo egli opportunamente operato una primissima sistematizzazione delle leggi penali in rapporto ai loro scopi e al loro oggetto.

Tutto il programma del Maggio dei Monumenti è frutto di un lavoro di cooperazione interistituzionale tra le varie Università di Napoli e della Campania, insieme all’ Accademia delle Belle Arti, l’Institut Français di Napoli, la Biblioteca Nazionale di Napoli, il Teatro di San Carlo, l'Istituto Italiano per gli Studi Storici “Benedetto Croce”, la Società Napoletana di Storia Patria, l'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, il Museo Nazionale di Capodimonte di Napoli, il Museo Civico Filangieri di Napoli, Palazzo Zevallos di Stigliano e il Certame Vichiano .

È possibile accedere all’intero programma attraverso il sito ufficiale.

Banner AIRC