fbpx

“Expulsi a Napoli: la mostra personale di Gennaro Branca”

Scritto da Francesca Ciampa Il . Inserito in Mostre

74268 Branca 1200x791 696x385

Fino al prossimo 13 Maggio sarà possibile visitare, gratuitamente, l’evento artistico “Expulsi” nonchè personale dell’artista Gennaro Branca. La mostra, a cura di Nova Art, si svolgerà negli ambienti dell’“A’Mbasciata Gallery” sita a Via Benedetto Croce, 19 a Napoli.

Gennaro Branca è un artista salernitano, classe 1979, che si diploma in Illustrazione e animazione multimediale allo IED di Roma. Attualmente vive e lavora nel paese d’origine della costiera salernitana e vanta diverse mostre personali come “Sinthia” a Catanzaro nel 2013 o “De rerum natura” alla Galleria dell’arte Ellebi di Cosenza. Ad esse, vanno annoverate le collettive del 2014 e del 2015 a Genova e Bologna.


Il topos della mostra è totalmente focalizzato sulla natura, intesa come ente primordiale capace di riequilibrare i meccanismi odierni. L’artista infatti reinterpreta il concept in chiave inedita, attribuendo all’elemento naturale l’abilità di rappresentare una forza armonizzante. Attraverso una decodificazione dei messaggi lanciati dalla natura, l’artista cerca, in ogni suo dipinto, di comunicarci l’importanza di ristabilire la sintonia tra l’ambiente naturale e l’essere umano.
In un’epoca così frenetica e spietatamente capitalista, l’uomo risulta strappato da tutto ciò che lo armonizza. In un vortice disordinato di impulsi ed emozioni, l’artista cerca di cogliere la bellezza intrinseca di un rapporto viscerale che caratterizza l’essere umano per tutta la sua esistenza.
In tal senso la tela pittorica assume una terza dimensione, una profondità dettata da forme astratte e da pennellate dense di colori vividi arricchite da simboli e scritture. Il tentativo di esprimere un’interiorità profonda e complessa si materializza attraverso la concretezza degli strumenti artistici che espone al fruitore offrendo una versione inedita di se stesso.


L’uso del colore diventa il canale privilegiato per mezzo del quale l’artista cerca di esprimere le proprie emozioni, quelle più intime e nascoste comuni a tutti gli esseri viventi. Ognuna di queste opere sarà associata a quelle sculture sospese, realizzate in poliuretano e resina e intitolate “frammenti”.
La mostra avrà come evento conclusivo l’opera site-specific dal quale prende nome l’evento “Expulsi”, rappresentata da un enorme telo (circa 3,50 m) che sovrasta l’intera scena espositiva. In associazione saranno presenti delle opere in tecnica mista, infatti branca non abbandona l’uso della bomboletta ma ne fa un utilizzo più maturo e consapevole, attraverso una straordinaria unione di olio e acrilico con la componente spray della verniciatura.