Napoli, che sfida con Palestrina!

Scritto da Andrea Esposito Il . Inserito in Il Pallonetto

esposito pallacanestro

I partenopei allenati da coach Lulli si trovano di fronte i laziali in quella che sarà una delle semifinali più belle dell'intero tabellone playoff. Serie piena di incroci e di ex.

Dopo aver ben figurato al primo turno liquidato 2-0 Fabriano, il Napoli Basket ora è atteso ad un banco di prova non indifferente: la Pallacanestro Palestrina di Coach Ponticiello.
Tra le due compagini possiamo snocciolare una lista di ex lunghissima: partendo proprio dai due allenatori con Lulli che a Palestrina ha legato gli ultimi 4 anni della sua carriera e Ponticiello che con Napoli due anni fa ha scritto la storia con la "doppietta" ovvero la vittoria della Coppa Italia e la promozione in A2. Continuando la lista di ex troviamo Molinari ora in canotta azzurra ma che tra le fila laziali ha lasciato bei ricordi e dall'altra parte Nelson Rizzitiello che può vantare lo stesso status nell'ambiente partenopeo.
Oltre alle "questioni di cuore" questa serie si presenta come una delle più belle e difficili dell'intera post season.
Stiamo parlando di due roster molto importanti. I laziali arriviano a questa sfida sulle ali del l'entusiasmo, merito di una striscia di vittorie ancora aperta che si protrae dalla stagione regolare. Messi da parte i problemi di infortuni che hanno attanagliano la squadra ad inizio stagione Ponticiello ha trovato la quadratura perfetta conducendo la squadra al secondo posto im regular season, dietro solo alla Juve Caserta che ha clamorosamente salutato i playoff al primo turno contro Nardò.
Napoli invece arriva a questa super sfida dopo aver fatto il pieno di autostima al primo turno.
Il quintetto base azzurro ha dalla sua esperienza da vendere: la coppia Bagnoli-Guarino deve tracciare la retta via con i vari Di Viccaro, Dincic, Molinari che dovranno seguirli.
Sulla carta la stagione regular e ha espresso un verdetto a favore dei laziali, ancora viva nella mente dei partenopei la scoppola rimediata nell'ultimo confronto tra le due compagini.
I playoff, però, sono un'altra storia.

Banner AIRC