fbpx

Il MANN ospita Corto Maltese. Un viaggio straordinario

Scritto da Francesca Ciampa Il . Inserito in Letteratura

corto maltese ciampa

Fino al prossimo 9 Settembre il Museo Archeologico Nazionale di Napoli ospiterà una nuova mostra sul marinaio più misterioso dei fumetti, l’affascinante protagonista nato dalla matita di Hugo Pratt: Corto Maltese. L’ evento, patrocinato dal Comune di Napoli e realizzato in collaborazione con Rizzoli Lizard, si intitolata “Corto Maltese. Un viaggio straordinario”.


La mostra rientra nell’ambito del progetto OBVIA (Out of Boundaries Viral Art Dissemination) dell’Università di Napoli Federico II ed è stato organizzato dal COMICON in collaborazione con Patrizia Zanotti di CONG. L’evento è visitabile tutti i giorni, escluso il materdì, dalle 9.00 alle 19.30 ad un costo differente a seconda del biglietto: 15 euro per il biglietto intero, 7,50 euro per i biglietto ridotto e 2 euro per le persone di età compresa tra i 18 e i 25 anni.

L’obiettivo con il quale è stata scelta la location è proprio quello di riavvicinare le nuove forme espressive dell’arte contemporanea alle preziosità archeologiche presenti, si tratta di porre in dialogo epoche e produzioni diverse dimostrando come la comunicazione tra le stesse possa rappresentano un tassello importante per le esposizioni future. Soprattutto i curatori hanno cercato di avvicinare le nuove generazione, in particolar modo i più giovani, ad ambienti culturale non sempre prediletti. Si tratta di una vera e propria contaminazione dei linguaggi e delle arti passate e presenti.

Questo elogio a Corto Maltese raccoglie quasi 100 elementi artistici tra ingrandimenti, schizzi, fotografie e tavole. Sono frammenti che raccontano e ripercorrono la storia di un personaggio inquieto e solitario ma al contempo condottiero e acutissimo. Questa esposizione è la prima che raccoglie così tanto materiale su una graphic novel specifica, che non rappresenta un semplice fumetto ma ne mostra tutto lo spessore letterario che contraddistingue Hugo Pratt.

All’evento sarà affiancato un catalogo pubblicato in collaborazione con il COMICON che racchiuderà le opinioni del sapere esperto del fumetto al fine di riflettere il legame che l’uomo, in questo caso il protagonista, stabilisce con il mare, il viaggio e i rapporti sentimentali. Per esprimere al meglio queste indagini sarà necessario sottolineare il rapporto che Pratt ha avuto sia con i suoi maestri sia con la sfera cinematografica.

Il tema del mare è il filone preponderante di questo sistema di eventi che caratterizzeranno i saloni delle Museo Archeologico. Infatti la mostra successiva all’evento è proprio “Thalassa. Mare, mito, storia ed archeologia” che dividerà il Salone della Meridiana in otto sezioni: il sacro, il mito, la guerra, il commercio, l’esplorazione, la vita dei naviganti, le risorse e l’otium.