fbpx

Napoli ci sta: inaugurata la prima libreria ad azionariato popolare "IoCiSto"

Scritto da Francesco Verdosci Il . Inserito in Port'Alba

Io Ci Sto - Logo libreriaUna inaugurazione col botto al Vomero per la libreria "IoCiSto". L’entusiasmo della gente, accorsa numerosa da tutta Napoli e provincia per assistere all’evento, è stato talmente incontenibile da bloccare per ore il traffico del popoloso quartiere napoletano, che da oggi ufficialmente ospiterà, a via Cimarosa 20, la prima libreria ad azionariato popolare di Napoli e provincia.

Un successo incredibile. Oltre ogni più rosea aspettativa. Questo si legge sul volto degli organizzatori nonché soci fondatori. La fiumana di gente giunta all’inaugurazione era talmente tanta che per sciogliere le interminabili code di visitatori è stato necessario l’intervento della protezione civile per permettere alla folla di poter visitare in sicurezza le bellissime stanze della libreria, sita presso una vecchia sede della casa editrice Loffredo. Un locale di circa 250 mq, completamente ristrutturato e pronto per ospitare, oltre ai libri, anche uno spazio eventi e mostre.

Già sono circa trecento le persone che hanno aderito al progetto lanciato da Ciro Sabatino. Nato come una semplice ma coraggiosa idea da un post di Facebook e che si è sviluppato e concretizzato in appena 62 giorni. ”Sono felice, orgoglioso, fiero e commosso”, ha dichiarato Ciro Sabatino a conclusione della serata di inaugurazione.

Ricchissimo, poi, il programma della serata, che ha offerto oltre al taglio del nastro affidato ad un curioso mimo/Clown, anche esibizioni di artisti di strada, la straordinaria performance delle bravissime 15 ballerine della Skaramacay Art Factory, coreografate da Erminia Sticchi, fino alle 22, quando si è esibito in un piccolo recital l’autore musicale Mimmo Di Francia, famoso per aver scritto moltissime canzoni hit di grandi musicisti italiani da Fred Buongusto al suo storico partner musicale Peppino Di Capri, per il quale Di Francia ha composto la mitica Champagne. E per concludere in bellezza, l’attrice napoletana Rosaria De Cicco ha prestato la sua incontenibile verve per la premiazione della riffa con ricchi premi e cotillon. Il tutto condito da un gustoso buffet preparato ed offerto con grande passione dagli organizzatori e dallo staff della libreria.

Il progetto “IoCiSto” rappresenta la più grande risposta della città alla chiusura delle librerie della città - come FNAC, Guida, Loffredo e quelle più recenti dei banchetti librai a Port’Alba - ed alla crisi prima economica e di conseguenza culturale di questi anni. Insomma, l’inaugurazione è stata una occasione per continuare a raccogliere fondi per la libreria ma soprattutto un modo per verificare la sempre crescente voglia tutta Napoli e provincia di tornare ad essere ciò che è sempre stata: un affascinante centro di Cultura, non solo nostrano ma europeo. Quella cultura fatta di artigiani della pagina stampata, editori e librai coraggiosi che la crisi ha lentamente spazzato via dalle strade dei nostri quartieri.

 

Per maggiori informazioni: