fbpx

Preghiera inesaudita

Scritto da Claudio d'Aquino Il . Inserito in Port'Alba

Fabio-Agace  Dissoluzione-dell-Io

Se appena appena schiudo le porte dell'io
ci saranno terremoti negli abissi dell'anima
e bufere percuoteranno la crosta dei planisferi
ammorbando i giorni. 

Tu, divina fra le muse, aggiungi zavorra

ai miei aerostati
per vederli volare al di sotto delle nuvole
senza turbare le armonie dei cieli,
declinando a più dolci pendii,
riparo di anse serene, le insidie degli impulsi. 

Quel che io chiedo
è varcare la selva delle inquietudini
e senza perdermi stringere vincoli col simile
come branco o muta
perché non sia belva solitaria la mia
che dalle dune dei monti
alza un grido straziato. 

L'urlo del buio che oscura il mondo
dentro a un fosso.