Lo strano turismo alieno Campano

Scritto da Gabriele Crispo Il . Inserito in La Bufala

20140327 137532-ufo-seen-in-cape-town-south-africa

Siamo quasi sette miliardi su questo piccolo pianeta: viviamo le nostre vite in maniera frenetica altre volte in maniera apatica; ci inalberiamo in vicende senza senso; creiamo problemi per poi poterli risolvere; siamo animali sociali, diamo vita a rapporti, li rompiamo, siamo un caos di eventi e sensazioni. Siamo atei e credenti, ci sentiamo invincibili o assoggettati: siamo uomini. 

Giovanni Soriano afferma “Per quanto ne sappiamo, è chiaro ormai che la probabilità di trovare vita intelligente su qualche altro pianeta è talmente scarsa da essere di poco superiore soltanto a quella di poter trovare vita intelligente qui sulla Terra”. Chissà se realmente su qualche altro pianeta esistano altre forme di vita, magari più intelligenti o solo semplici organismi unicellulari, sta di fatto che l'uomo osserva il cielo, lo studia e cerca qualcosa che forse non c'è.

Sono moltissimi gli squilibrati che giurano si essere stati a contatto con gli alieni, tanti i visionari che giurano di aver visto un UFO. Le leggende su Roswell e l’area 51 statunitense sono innumerevoli.

In Italia sono state numerosissime le segnalazioni di Ufo pervenute all'Aeronautica militare dal 1972 a oggi.

I nostri simili extraterrestri prediligono il Lazio, sono cinquantatré gli avvistamenti che hanno coinvolto la regione. Quella con meno turisti alieni è il Molise con un solo avvistamento.

 L’anno del boom è stato il 1978: sessantanove avvistamenti. Nel 1976 non si sono verificate strane apparizioni nei cieli italiani. Nel Meridione (secondo i dati tratti dal libro “Ufo i dossier italiani”) sono stati centosessanta gli avvistamenti di oggetti volanti registrati dall’Aeronautica Militare in poco più di quaranta anni, quando la Forza armata ha cominciato a catalogarli in modo sistematico. Gli alieni prediligerebbero il Sud Italia, a seguire il Nord e il centro.

Nel dettaglio, la classifica delle regioni per numero di avvistamenti vede saldamente in testa il Lazio, appunto, con una cinquantina di casi, e la Toscana con una quarantina di segnalazioni classificate dall’Aeronautica. Seguono Lombardia e Campania, che condividono il terzo posto con poco meno di quaranta avvistamenti.

Insomma la bellezza della nostra costiera e della bella città Partenopea, unita all'amenità dell'entroterra, calamita questi strani turisti.

Nessuno sa se queste segnalazioni siano frutto di buona o malafede, sta di fatto che a guardare i dati dell'Aeronautica Militare, l'Italia e la Campania sono luoghi in cui o ci sono molti pazzi e disonesti in cerca di scoop, o davvero le nostre bellezze non attirano solo i Cinesi, i Giapponesi, gli Inglesi, i Francesi e gli Americani.

Banner AIRC