fbpx

Il Palazzo

Dai palazzi del potere di Napoli a quelli di Roma.

Le più delicate questioni istituzionali esaminate da specialisti del settore.

Piano Lavoro della Regione Campania, ecco le novità

Scritto da Elisabetta Di Fraia Il . Inserito in Il Palazzo

piano lavoro

Pubblicato il primo bando per 2.175 posti di lavoro nella pubblica amministrazione. Il Piano Lavoro della Regione Campania diventa realtà.
Finalmente il tanto atteso bando di concorso è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. È l’8 luglio 2019 quando il Piano Lavoro della Regione Campania diventa realtà.

Un sistema monetario parallelo in yuan?

Scritto da Mario Lettieri e Paolo Raimondi Il . Inserito in Il Palazzo

IMG 6342

Anche le sanzioni americane nei confronti di chi importa petrolio dall’Iran, di fatto, spigono in tale direzione. La Cina è il principale importatore di energia dall’Iran e continuerà a farlo. Il problema, di conseguenza, sorgerà al momento del pagamento in dollari.

G20 di Osaka: la fine del multilateralismo?

Scritto da Mario Lettieri e Paolo Raimondi Il . Inserito in Il Palazzo

g20 osaka

ll G20 di Osaka, purtroppo, è sostanzialmente fallito. Ci sembra che gli Stati partecipanti, che rappresentano l’80% del prodotto mondiale, non riescano a dimostrare capacità e volontà sufficienti per “gestire” insieme i problemi e le sfide globali, perdendo così autorevolezza, affidabilità ed efficacia decisionale.

Whirlpool, chiude lo stabilimento di Ponticelli. A rischio 430 posti di lavoro: scontro tra governo e sindacati di categoria

Scritto da Elisabetta Di Fraia Il . Inserito in Il Palazzo

Whirlpool

Si prospetta lungo e complesso l’incontro previsto al Ministero dello Sviluppo economico tra Whirlpool e Luigi Di Maio. In questo stesso luogo, nell'ottobre 2018, le parti in causa avevano firmato un accordo grazie al quale l‘ azienda avrebbe dovuto rilanciare l'impianto di Napoli ricevendo notevoli incentivi, sgravi fiscali e ammortizzatori sociali.

Zingaretti lancia la petizione per la reintegra immediata della professoressa sospesa a Palermo

Scritto da Elisabetta Di Fraia Il . Inserito in Il Palazzo

Prof 1350

Si chiama Rosa Maria Dell’Aria la professoressa sospesa a Palermo per aver permesso ai suoi studenti di paragonare le leggi razziali del 1938 al decreto sicurezza di Salvini: un lavoro di gruppo, incentrato sull’importanza della memoria, svolto dagli studenti dell'Istituto tecnico Vittorio Emanuele III di Palermo è costato due settimane di sospensione all'insegnante di Italiano e Storia dell'Istituto rea di "non aver vigilato" sui contenuti della presentazione in powerpoint.

LA RIFORMA DELLA CLASS ACTION: UN TENTATIVO COMPIUTO O UN TENTATIVO INCOMPIUTO?

Scritto da Michele Arcangelo Lauletta e Pasquale Boscato Il . Inserito in Il Palazzo

class action in italia

La riforma della Class Action è legge.
La Class Action è uno di quegli istituti nevralgici, che in uno Stato liberale serve ad equilibrare tra loro le asimmetrie di poteri generati da gruppi economici di imprese e il singolo cittadino, che solo unendosi “in classe “può contrastare le condotte illecite diffuse.

Fenomenologia del tardo-renzismo

Scritto da Francesco Pastore Il . Inserito in Il Palazzo

3967023 2053 zingaretti renzi

In questi giorni, il senatore semplice, Matteo Renzi, visto che Nicola Zingaretti ha stravinto le primarie, diventando il nuovo segretario del PD, sta inaugurando una nuova stagione, quella della guerriglia contro la attuale leadership. Non parla di correnti, no, poiché lui si considera la corrente principale. Sono sempre gli altri le correnti, anche se lui è ridotto ormai ad un torrentello di montagna qualunque.

USA: non tutto è oro che luccica

Scritto da Mario Lettieri e Paolo Raimondi Il . Inserito in Il Palazzo

fomc

Il resoconto dell’ultima riunione del Federal Reserve Open Market Committee (FOMC), il comitato di gestione della politica monetaria americana, rivela che si sta discutendo di interrompere il rientro dal quantitative easing e di riprendere, quindi, la politica monetaria “accomodante” entro l’anno. Si dice di voler restare “pazienti” riguardo a nuovi aggiustamenti e “flessibili” rispetto alla riduzione dei titoli in precedenza comprati per sostenere il sistema bancario.

La primavera dell’Europa arriva a Napoli

Scritto da Elisabetta Di Fraia Il . Inserito in Il Palazzo

foto europa

Il 2019 è un anno decisivo per il destino dell’Europa. A maggio tutti i paesi europei sono chiamati a votare per il rinnovo del Parlamento europeo. Queste elezioni si svolgeranno in un contesto particolarmente difficile per le Istituzioni europee e per l’intera comunità.

Troveremo le parole giuste. E saranno semplici.

Scritto da Francesco Forte Il . Inserito in Il Palazzo

conte negoziato ue bruxelles dublino ong centri accoglienza 1 750x391

In un placido martedì di metà febbraio il presidente del consiglio italiano, Giuseppe Conte, ha tenuto un discorso dinanzi al Parlamento europeo, in verità non proprio interessatissimo, in cui ha parlato, con parole che sembrano scritte da qualcuno che una volta ha origliato una conversazioni tra europeisti e federalisti europei e pensato “meh, queste cose dovrebbero piacergli”, di rilancio del progetto europeo, di superamento dell’unione economica in favore di quella politica – una critica che viene avanzata soprattutto da sinistra – e ha chiesto una «visione» comune per affrontare i principali problemi della globalizzazione.

Un'autonomia differenziata oppure virtuosa?

Scritto da Mariano D'Antonio Il . Inserito in Il Palazzo

Viesti genn19 800x500

Gli Enti, le Autonomie locali, che sono preparati, agguerriti e scaldano i muscoli ai blocchi di partenza, sono tre Regioni del Nord: la Lombardia, il Veneto e l'Emilia Romagna. Lombardia e Veneto hanno organizzato e portato a buon fine un referendum consultivo, chiamando nell'ottobre 2017 i cittadini ad esprimersi sull'ampliamento dei poteri locali in materie come lavoro, istruzione, salute, definite dall'articolo 117 della nostra Costituzione "materie di legislazione concorrente" tra Stato e Regioni. I due referendum consultivi della Lombardia e del Veneto hanno ricevuto nelle urne la maggioranza di Sì.