Mostre

Dai grandi nomi dell'arte internazionale alle nuove proposte, una sezione per segnalare le migliori esposizioni presenti in città

Simon Claviere-Schiele : “Di Lava e di Seta”

Scritto da Luca Murolo Il . Inserito in Mostre

WhatsApp Image 2019 05 16 at 2.59.54 PM

L’Istituto Grenoble di via Crispi ci propone una mostra di un artista francese che a molto a che vedere con la nostra città. Simon Claviere-Schiele, ha studiato a Napoli e a Venezia, e nell’ambito della “Serata Franco-Partenopea”, si inaugura la sua mostra “Di Lava e di Seta”, che sarà visitabile dal 6 maggio al 6 luglio.

Manu factum: la mostra dell’arte e dell’artigianato della Penisola Sorrentina

Scritto da Francesca Ciampa Il . Inserito in Mostre

manu factum mostra di arte e artigianato della penisola sorrentina

La penisola sorrentina è famosa in tutto il mondo per la sua storica produzione artistica: dal vetro alla ceramica, dall’intarsio alla liuteria, dal ricamo alla moda costiera, dalla lavorazione del tufo e del ferro ai campi della fotografia e delle pittura paesaggistica. Ciò che accumuna l’intera produzione artistica e artigianale proveniente dalla Penisola Sorrentina è proprio la rigorosa realizzazione a mano di ogni prodotto, donando un tocco di unicità e irripetibilità in un mondo globalizzato e standardizzato.

Rivivere l’antica tragedia che coinvolse Pompei è possibile grazie alle opere di Cai Guong – Qiang

Scritto da Felicia Trinchese Il . Inserito in Mostre

Explosion Studio trinchese

Quello dell’artista Cai Guong – Qiang è un evento unico sul piano artistico mondiale. Un’esplosione di polvere da sparo e fumi colorati ripercorrono la dinamica tragica e, al tempo stesso, vitale dell’eruzione del Vesuvio, in un viaggio poetico senza tempo che racconta la distruzione e la rinascita a nuova vita di Pompei all’interno dell’Anfiteatro.

Un pentagramma di Croci, disegno di un artista, Lucio Iezzi a Donnaregina Vecchia, con la mostra nel di segno della Croce

Scritto da Rita Felerico Il . Inserito in Mostre

WhatsApp Image 2019 04 23 at 7.02.16 PM

Ognuno possiede nel silenzio dell’interiorità le immagini del proprio linguaggio intrecciate con le cifre e i simboli di altre parole, di altri linguaggi stati nostri, che sono parte della nostra storia familiare e collettiva, della nostra memoria di individui in cerca di altri individui, da incontrare, con i quali parlare e dialogare.

Banner AIRC