Il Palazzo

Dai palazzi del potere di Napoli a quelli di Roma.

Le più delicate questioni istituzionali esaminate da specialisti del settore.

La crisi del PD: alcune lezioni per Napoli

Scritto da Mariano D'Antonio Il . Inserito in Il Palazzo

pd tracollo

Il tracollo del Partito Democratico alle recenti elezioni amministrative soprattutto nei Comuni dell'Italia Centrale ha avviato una salutare discussione sulle debolezze di questo Partito, sulla sua capacità di rappresentare le forze sociali più vive del Paese, sui soggetti che possono promuovere il suo rinnovamento, e sulle forze che invece lo trascinano verso l'estinzione.

Se Almirante e Berlinguer pari sono

Scritto da Massimo Calise Il . Inserito in Il Palazzo

berlinguer

Alcuni anni fa lessi un post su Facebook nel quale un signor X, sostanzialmente, lamentava che non vi fossero più “i politici di una volta!” e ne elencava alcuni: Almirante, Berlinguer, Moro. L’autore elogiava, senza imbarazzo, personaggi tanto diversi dal punto di vista politico, culturale e morale. Insomma una fra le molte semplificazioni e i tanti esempi di compiaciuta ignoranza che abbondano sul Web e che non varrebbe neanche la pena di menzionare se non fosse, in una certa misura, anticipatrice di un indifferentismo politico che oggi sembra prevalere.

Partito Democratico cercasi

Scritto da Nello De Crescenzo Il . Inserito in Il Palazzo

pdpdpd

“Questa tornata amministrativa non si preannunciava agevole, ma il PD è in campo” - spiega Massimo Costa, segretario metropolitano del PD di Napoli, commentando l’esito elettorale dei dem in Campania.

L’inciucio gialloverde… un miscuglio indigeribile

Scritto da Linda Maisto e Francesco Pastore Il . Inserito in Il Palazzo

Conte Discorso

Sarà un caso, ma l’inciucio del governo gialloverde ha i colori dell’emoticon del vomito, riprodotta qua sotto Una testina gialla stilizzata butta fuori qualcosa di disgustoso e chiaramente indigeribile di colore verde. È davvero un’allegoria politica di quel giallo (tendente al rosso della sinistra) che il M5S ha rappresentato per molti elettori che, però, vomita una poltiglia liquefatta di colore verde (leghista).

Finalmente abbiamo un Governo: atteso e imprevisto

Scritto da Massimo Calise Il . Inserito in Il Palazzo

governo conte 1300

Un Governo atteso e imprevisto: i due termini contradditori che, credo, descrivano bene lo stato d’animo di molti italiani. Atteso. Dal primo giugno, dopo 89 giorni di preoccupata incertezza e in balia dei mercati finanziari, abbiamo un Governo. È stato una gestazione lunga, travagliata, piena di colpi di scena.

Noi e la Costituzione

Scritto da Nestore Cerani Il . Inserito in Il Palazzo

sergio mattarella savona

La nostra Costtuzione nasce in un momento difficile della nostra vita. Un Paese distrutto e con seri problemi di approvvigionamento alimentare. Nasce nel dsegno unitario dell'antifascismo e dal'incontro e confronto fra varie ideologie che rappresentavano l'arco delle posizioni politiche e ideologiche presenti nella realtà italiana.

L'eredità lasciata al Mezzogiorno dal governo Gentiloni

Scritto da Mariano D'Antonio Il . Inserito in Il Palazzo

gentiloni

Chi gestirà la ricca eredità di leggi, finanziamenti, competenze, che il governo Gentiloni lascia al Mezzogiorno ora che Gentiloni e i suoi ministri stanno per uscire definitivamente dalla scena? Quali ministri, dipartimenti, uffici del nuovo governo presieduto dal professore Conte prenderanno in carico il lascito così cospicuo assegnato a noi meridionali da Gentiloni e dai suoi collaboratori?

Basta divisioni. Avanti tutta con la collegialità!

Scritto da Francesco Pastore Il . Inserito in Il Palazzo

PD 19

Se si legge attentamente i resoconti dell’Assemblea del PD del 19 maggio scorso, soprattutto la parte in cui si contano i delegati a favore delle diverse opzioni, compreso i delegati che si sono astenuti, si capisce bene che ormai Matteo Renzi non ha più la maggioranza del partito a proprio favore.

Per il PD che non c’è … si rivolga il naso all’ingiù

Scritto da Osvaldo Cammarota Il . Inserito in Il Palazzo

pittore che guarda giù 31528938

I militanti e dirigenti locali stanno con il naso all’insù, a guardare l’esito di questo ennesimo scontro tra numeri: quelli organizzati intorno all’ex Segretario e quel che resta dei fondatori del PD. Mariano d’Antonio (QdN 17 maggio) spiega perché ci vorrà tempo per ritrovare il PD che non c’è, a Napoli in particolare, ma non solo qui.

Una singolare circostanza

Scritto da Ernesto Nocera Il . Inserito in Il Palazzo

pd

Il WEB è pieno di sollecitazioni per il PD ad accettare un confronto con i 5stelle ed è pieno altresì di reprimende per aver rifiutato l’approccio addebitandogli la responsabilità del governo di destra che sta maturando. La singolarità sta nel fatto che nessuno di questi signori ha votato PD.

Banner AIRC

Iscriviti alla nostra NewsLetter e risparmia subito 5€ sul prossimo acquisto