fbpx

Linea di Confine

Temi delicati, eticamente sensibili, trattati con attenzione.

Una linea di confine difficile da tracciare, ma doverosa da chiarire: eutanasia, testamento biologico e dintorni.

Un gruppo Facebook per la città dell'amore

Scritto da Giuseppe Cozzolino Il . Inserito in Linea di Confine

Città dell'amore Napoli

A più di un mese dal convegno Pornosofia e dalla proposta lanciata dall'Onorevole Berardino Impegno: di creare una città dell'amore a Napoli, ormai tutti si sentono sicuri si sia trattato di una semplice "boutade", una proposta fatta giusto per riempire le colonne di qualche quotidiano, per dilettare il pubblico con un'idea senza seguito, senza un vero progetto solido alle spalle; tale era il clima dei giorni precedenti al dibattito, da una parte le aspre critiche dei moralisti e dall'altra l'ilarità dei "simpaticoni", come se il progetto di un villaggio, un resort per soli adulti, sui modelli che hanno tanto successo in tutta Europa, non potesse essere qualcosa di serio.

Eutanasia Legale: Milano chiama, Napoli risponde

Scritto da Angela Pascale Il . Inserito in Linea di Confine

 sostieni eutanasia legale

Ad un anno dal deposito della petizione popolare "Eutanasia Legale", in Parlamento ancora non è stata calendarizzata la discussione, sono tanti gli appelli fatti, e di diverso colore politico, ma a quanto pare ancora non sufficienti. Vi riporto la parte iniziale della relazione alla legge, per chi di voi non sapesse di cosa si sta parlando: " Ben oltre la metà degli italiani, secondo ogni rilevazione statistica, è a favore dell'eutanasia legale, per poter scegliere, in determinate condizioni, una morte opportuna invece che imposta nella sofferenza”. I vertici dei partiti e la stampa  nazionale, invece, preferiscono non parlarne: niente dibattiti su come si muore in Italia, tranne quando alcune storie personali si impongono: Eluana e Beppino Englaro, Giovanni Nuvoli, i leader radicali Luca Coscioni e Piero Welby.

L’Ospitalità: contro la discriminazione di ciò che è normale

Scritto da Gabriele Crispo Il . Inserito in Linea di Confine

Dovere di ospitalità

Se si pensa agli Ebrei, il popolo eletto da Dio, si pensa al popolo dei viandanti, che dalla Diaspora vagano in giro per il Mondo ansiosi di trovare la terra promessa loro dal Signore… Senza andare troppo nel dettaglio di quello che sarebbe un discorso difficile da affrontare, è evidente che il Cristiano deve avere nel suo patrimonio genetico, il dovere dell’ospitalità verso il fratello e la sorella.