fbpx

Port'Alba

Dal nome dello storico mercato dei libri cittadino, uno sguardo sul teatro, la musica, la letteratura e tutto ciò che è cultura, rigorosamente "made in Napoli"

Il ritmo del talento: giudizi e pregiudizi

Scritto da Giuseppe Cozzolino e Angela Pascale Il . Inserito in Port'Alba

Ritmodeltalento

Zì Riccardo e le donne della tammorra, Bruno Lanza, Anna Merolla, Angela Pascale, Giuseppe Cozzolino, Berardo Impegno, Marco Sarracino, Gabriele Esposito, Luigi Caramiello, Oscar di Maio, Antonio Ottaiano, Gianni Scardamaglio, Gigi Caruso, Peppino di Bernardo, Antoine , Antonio Buonomo, Madonna dell'Arco di Ottaviano FFSS, Madonna dell'arco di San Giovaniello, Luca Blindo e Tony Phone, Marvin El Koyote, Dabbol G, Maurizio Capone, Franco Ricciardi, Patrizio Trampetti, Presidente pescatori di Mergellina, Enzo Buonumore, Roberto Bontà Polito, Michele Serio, Uomodisu, Doppia B, Lorenza Cuomo, Mr Hyde.

Mauro Malafronte intervista il dott. Armando Bosso: referente per l'area legalità di Legambiente

Scritto da Mauro Malafronte Il . Inserito in Port'Alba

legambiente

E’ d’obbligo una premessa: ho l’onore e il piacere di conoscere i soci fondatori del Circolo di Legambiente di Castellammare di Stabia, presieduto attualmente dal dott. Stefano Scanu. L’idea di questa intervista al dott. Armando Bosso,referente per l’area della legalità, è nata da un’esigenza: provare a raccontare quello che si sta facendo, sul piano concreto, in un territorio difficile come il nostro. Per questo lo ringrazio come cittadino, studente e, non me ne si voglia, amico.

MAMT

Scritto da Manlio Converti Il . Inserito in Port'Alba

Manliomamy

Napoli cerca di superare le sterili polemiche sulle piazze rubate dalle lucine consumiste alla ferocia delle soprintendenze scostumate, che ci pretendono cadaveri immutabili, e si protende oltre sè stessa, oltre le viscere rinate dell'eterna metropoli, tana di precedenti rivoluzioni culturali.

“Le radici come passato e non come destino”

Scritto da Mauro Malafronte Il . Inserito in Port'Alba

Mauropan

La prima cosa che ho pensato è stata: eccoli qua, coloro che resistono all’invasione, quelli che non vogliono accettare la sconfitta e l’instaurazione di un nuovo monarca, strenui difensori di una civiltà suicida e pronta a lasciare spazio ai barbari, ai nuovi. Moderni, ma non contemporanei, non so se mi spiego. L’ho pensato con orgoglio, devo ammetterlo. Io, da “moderno” ma non contemporaneo, sono ancora affascinato dall’analisi, non dal movimento in superficie.

Intervista di Francesca Scarpato a Yoram Gutgeld

Scritto da Francesca Scarpato Il . Inserito in Port'Alba

YORAM

In occasione della presentazione del libro "Più uguali più ricchi" (tenutasi lo scorso 6 Dicembre presso Palazzo Alabardieri) ho intervistato l'autore Yoram Gutgeld: politico israeliano naturalizzato italiano, deputato del Partito Democratico, oggi membro della Commissione Finanze alla Camera.

Il compito dei RIFORMISTI

Scritto da Sergio Locoratolo Il . Inserito in Port'Alba

locoratolo riformista

Qualche giorno fa si è svolto a Napoli, presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università Federico II, un convegno su "Saperi, ricerca e innovazione", durante il quale è stata presentata l'associazione "Elabor@ando";, di cui sono presidente, e che vede coinvolte personalità quali Anna Rea, Berardo e Leonardo Impegno, Marco Di Lello, Ernesto Paolozzi, Guido Marone.

Il Forum delle Culture e/o delle occasioni mancate

Scritto da Angela Pascale Il . Inserito in Port'Alba

Foto Angela

Il teatro San Carlo ha, finalmente, ospitato la prima del " Forum delle Culture", per pochi invitati (circa duecento). Personalmente, non ho potuto esserci, semplicemente perché non ho trovato il modo di aver un invito. Ho deciso di non scrivere nulla prima di leggere gli articoli che ne sarebbero derivati; ho esaurito la mia lettura in una mezz'ora, un tempo decisamente scarso, ma del resto il materiale da visionare era davvero poco. Ho letto che fuori al San Carlo ci sono state delle tensioni a causa dei disoccupati organizzati Bros, che accorrono ovunque a rivendicare chissà cosa, ormai non ne sono più certa.

Eugenio Reale: un vero protagonista della storia

Scritto da Aniello Borrelli Il . Inserito in Port'Alba

aniello eugeni

Da alcuni anni, dopo una lettera della nipote Laura al Corriere della sera, mi sto occupando della figura e della personalità di Eugenio Reale. Questi, morto nel 1986, fu commemorato su "L'Unità" (giornale diretto allora da Gerardo Chiaromonte) da un bellissimo articolo-ricordo di Maurizio Valenzi. Reale fu eletto senatore a S. Giovanni a Teduccio, dove nell'elezione del 1948, capeggiò la lista per il Senato del collegio Napoli-Caserta. Cinque anni fa, con la partecipazione della famiglia, del sindaco Rosa Russo Iervolino, della presidente della municipalità Anna Gozzino, di assessori comunali e dei compagni della generazione '43 - '50, è stata intitolata solennemente una strada a suo nome lungo il parco pubblico del quartiere.

Scoprire i tesori della Floridiana: ricominciano le conversazioni d'arte

Scritto da Roberto Calise Il . Inserito in Port'Alba

2013.11.12 - Conversazioni in Floridiana

Tesori, spesso non adeguatamente conosciuti. Napoli ne è piena. Un esempio su tutti, la Villa Floridiana, il polmone verde del Vomero, molto frequentato dagli abitanti del quartiere, anche se negli ultimi mesi in sofferenza per la precarietà della manutenzione del parco, dovuta alla cronica mancanza di fondi adeguati. Ma alzino la mano quanti sono a conoscenza che nella Villa ha anche sede il Museo nazionale della ceramica Duca di Martina, che ospita una delle maggiori collezioni italiane di arti decorative. Un vero e proprio scrigno carico di memorie di uno dei periodi d’oro della città, il Settecento.

Il primo appuntamento del nuovo ciclo del "Café philo": L'OTTAVO COMANDAMENTO con il prof. Berardo Impegno

Scritto da Rita Felerico Il . Inserito in Port'Alba

Diapositiva1

L’ultima edizione del Café philo – che ha avuto come tema di riflessione l’Eros - ha registrato una notevole partecipazione e un’ assidua presenza di pubblico, non solo di affezionati frequentatori. A tutti loro abbiamo chiesto di scegliere l’argomento per la successiva serie di appuntamenti, sottoponendo una rosa di proposte. Il tema della "verità"

Alighiero Noschese, il mito mai dimenticato di San Giorgio a Cremano.

Scritto da Francesco Verdosci Il . Inserito in Port'Alba

Verdosci personaggio

Occhi magnetici, furbi, come due puntine da disegno che ti penetrano dentro, volte sempre a guardare a sinistra. La bocca strisciata appena da un sorriso che ti prende in giro ogni qual volta rimani incantato a guardarlo anche così, come è capitato a me. Rimirare quello sguardo e quel viso, muto nella foto ingiallita in bianco e nero attaccata alla bene e meglio ad uno scarno loculo marmoreo con lo scotch da imballaggio.

Risposta di Ernesto Paolozzi all'intervista di Massimo Villone

Scritto da Ernesto Paolozzi Il . Inserito in Port'Alba

paolozzi foto

Massimo Villone in un' intervista a Qdn, ha sostenuto, con la franchezza che lo contraddistingue, che non si è iscritto al partito democratico perché troppo liberale, lontano ormai dai valori della sinistra. Non solo nelle componenti che fanno capo a Matteo Renzi ma anche in quelle che si sono innamorate negli anni passati del libero mercato, Villone individua un sostanziale abbandono della difesa dei più poveri sempre penalizzati dall'economia concorrenziale di mercato.

Vomero Notte fa il bis: al via l’edizione 2013

Scritto da Roberto Calise Il . Inserito in Port'Alba

Lucio Battisti cantò una notte precisa dell’anno, impressa ormai nella memoria di tanti: era il 1969, e la canzone narrava di una notte d’amore consumata fra il 29 ed il 30 settembre. Non sappiamo se la V Municipalità si è ispirata a ciò per la data della I edizione di “Vomero Notte”, avvenuta il 29 settembre 2012. Sappiamo però che per un giorno la popolazione della Municipalità è triplicata: ben 400.000 persone hanno preso parte alla notte bianca del quartiere collinare, decretando lo strepitoso successo dell’iniziativa. Tali numeri non potevano che portare ad un più che sentito bis: si replica il prossimo sabato 12 ottobre, a partire dalle ore 18.