A gamba tesa

I nostri editoriali a commento degli avvenimenti più rilevanti della settimana politica

Rappresentanza e Dignità

Scritto da Nestore Cerani Il . Inserito in A gamba tesa

stat

Norberto Bobbio nel suo "De Senectute" afferma che"La capacità di dialogare e di scambiarsi argomenti anziché accuse reciproche accompagnate da insolenze sta alla badse di qualsiasi pacifica convivenza democratica". Mi atterrò a questi principi nell'affrontare questo dialogo.

Opportunity, un'arma improprio contro la camorra

Scritto da Rita Felerico Il . Inserito in A gamba tesa

camorra

Qualche tempo fa ho ricevuto una mail; insieme ad un invito, mi si chiedeva di diffondere una notizia. Volentieri e con entusiasmo da queste pagine ve ne rendo partecipi, sperando di suscitare nei tanti giovani lettori il desiderio di mettersi in campo e di partecipare- non necessariamente da un punto di vista economico - con convinzione alle iniziative e donare - per quanto si può – un po’ del proprio tempo.

Tra moglie e marito non mettere l’Imu

Scritto da Giuseppe Pedersoli Il . Inserito in A gamba tesa

imu

Alle scadenze non c’è mai fine, almeno per Imu e Tasi, le tasse sugli immobili. Lunedì 18 giugno è stato il termine ultimo per i balzelli comunali, ma non ancora finita. Una serie di adempimenti devono ancora essere rispettati: la comunicazione per il comodato gratuito ai parenti, per il contratto a canone concordato, per le dichiarazioni Imi nei casi previsti dalla legge.

Il mitico '68

Scritto da Nestore Cerani Il . Inserito in A gamba tesa

sessant

Ricorre quest’anno in cinquantenario del”68”. Il famoso “68” e tutti i settantenni piccolo e medio borghesi hanno le lacrime agli occhi al ricordo della loro ribelle gioventù. Il “68” italiano somiglia più a quello americano che a quello francese.

Una politica per Napoli ribelle: tanti aspiranti e poche idee

Scritto da Mariano D'Antonio Il . Inserito in A gamba tesa

ribelli

Dopo le recenti elezioni politiche sono cominciate a Napoli piccole manovre, esibizioni di candidati locali, tattiche di posizionamento in vista di prossime nuove scadenze elettorali (per il Parlamento europeo nel 2019, per la Regione Campania nel 2020, per il Comune di Napoli nel 2021), senza trascurare l'eventualità che gli italiani tornino a votate per il Parlamento nazionale prima della fine naturale della legislatura che si è appena aperta questo marzo 2018.

Il Comune di Napoli non è in dissesto ma è in continuo declino

Scritto da Mariano D'Antonio Il . Inserito in A gamba tesa

palazzo san giacomo 2 2

Tecnicamente il Comune di Napoli non è stato dichiarato in dissesto grazie alla boccata di ossigeno che ha ricevuto dal governo uscente presieduto da Gentiloni, grazie cioè al trasferimento a carico dello Stato di un debito tra i tanti che il Comune dovrebbe pagare. Non è in dissesto ma è come se lo fosse, anzi è un'istituzione che si sta contraendo lentamente, perde di giorno in giorno le funzioni che dovrebbero servire ai cittadini.

La meritata sconfitta elettorale del PD nel Mezzogiorno

Scritto da Mariano D'Antonio Il . Inserito in A gamba tesa

perde pd

Se volessimo dire in sintesi qual è il segnale più vistoso del disastro elettorale del Partito Democratico nel Mezzogiorno, diremmo semplicemente: la bocciatura alle urne del ministro Claudio De Vincenti. La bocciatura era prevedibile data la bizzarra presentazione di De Vincenti, voluta da Renzi e dai suoi collaboratori, nel collegio di Sassuolo dove, come candidato alla Camera dei deputati, De Vincenti alle elezioni si è collocato al terzo posto, superato da una esponente della Lega e da un candidato del Movimento 5 Stelle.

Un amore giovanile

Scritto da Ernesto Nocera Il . Inserito in A gamba tesa

film romantici sentimetali Vacanze romane

Accadde anni fa. Incontravo spesso per strada una ragazza del vicinato. Ventina, simpatica, piccoletta e bruna. La guardavo ma non la vedevo. Poi un giorno la incontrai per caso al mercatino rionale. Stavamo insieme davanti alla bancarella del fruttivendolo o “parulano” che dir si voglia. Le cedetti la precedenza: “Prego signorina si accomodi pure”. Lei ricambiò con un sorriso della sua bocca rossa con una corona di denti bianchissimi e regolari.

Quanti giovani resteranno al Sud per fare impresa?

Scritto da Mariano D'Antonio Il . Inserito in A gamba tesa

resto

Deludente è stata finora la campagna elettorale, specie nel Mezzogiorno e rischia di esserlo ancora  fino alla fine. Un argomento cruciale che avrebbe potuto attrarre l'attenzione dei giovani al confronto tra i candidati dei diversi partiti in lizza, sarebbe stato discutere a quali condizioni e in che forma i giovani potrebbero trovare un impiego nel territorio meridionale avviando nuove imprese grazie al sostegno dello Stato.

Banner AIRC

Iscriviti alla nostra NewsLetter e risparmia subito 5€ sul prossimo acquisto