fbpx

Prima il programma, poi il PD e poi Siani: storie di un partito in stato confusionale

Scritto da Riccardo Barone Il . Inserito in A gamba tesa

LORENZO-GUERINI

Ieri mattina ho aperto il “Il Mattino” e ho trovato una lunga intervista a Lorenzo Guerini, vicesegretario del PD, in cui spiegava che a Napoli bisogna ricostruire un progetto ripartendo dai programmi, senza pensare troppo ai nomi, non ho condiviso le sue parole, in quanto “le idee camminano sulle gambe delle persone” ma era evidente la linearità del pensiero…

Però qualche istante dopo ho cominciato a sfogliare il corriere del Mezzogiorno (si, leggo troppi quotidiani) e ho trovato un’intervista a Paolo Siani in cui quest’ultimo sosteneva di aver rinunciato alla candidatura a sindaco a Napoli, e così adesso mi sento un po’ confuso: se il PD nazionale sostiene che il nome del candidato sindaco è secondario, chi ha offerto a Siani la candidatura? E perché 24 ore prima alcuni dirigenti del PD spingevano la pagina Facebook a sostegno dell’ottimo Dott. Siani?

Lorenzo Guerini afferma che bisogna mettere da parte la tattica e lavorare per costruire un progetto che ci metta in condizione di concorrere per il governo della città, allora perché avalla il lavoro di una segreteria provinciale che continua a rinviare gli eventi programmatici? E, soprattutto, perché il PD nazionale resta inerte sulle grandi questioni di Napoli, come l’autorità portuale? Non c’è più tempo per dare risposte al Mezzogiorno e non saranno le belle parole a ricreare la “connessione sentimentale” tra Napoli ed il PD.

Anche un vecchio dirigente del sinistra napoletana afferma che viene prima Napoli, poi il PD ed infine il suo ritorno, famiglia permettendo, ma per ora, pur restando sereno, non capisco perché le idee per Napoli non possano nascere in una sana competizione interna al PD tra persone che, con idee diverse, vogliano occuparsi del futuro di Napoli: chi ha paura delle primarie? Quelli che bruciano professionisti e pezzi pregiati della nostra città? O quelli che “prima il programma”?