fbpx

AGO & FILO: una favola a San Giorgio a Cremano

Scritto da Gabriele Esposito Il . Inserito in Teatro

ago e filo

Il gioco, ma anche i racconti, le fiabe, rivestono un ruolo fondamentale nello sviluppo intellettivo di un bambino, con esso si stimola la memoria, l'attenzione e la concentrazione, favorendo, maggiormente, lo sviluppo di schemi percettivi, capacità di confronto e relazioni. Una carenza di attività ludica denuncia, nel bambino, gravi carenze a livello cognitivo.

Jean Piaget, psicologo dello sviluppo, mise in correlazione lo sviluppo del gioco con quello mentale, affermando che il gioco rappresenti lo strumento primario per lo studio del processo cognitivo del bambino. Piaget, infatti, postulava che il gioco sia la "più spontanea abitudine del pensiero infantile".
Oggi il semplice racconto di una favola, in ambiente casalingo, rappresenta una rarità, per una serie di ragioni strettamente legate ai ritmi della società post moderna. Abbiamo così una generazione che sta crescendo con la deificazione della TV e delle console.
La compagnia teatrale Ago & Filo, composta da giovani under 35, si propone una riscoperta, attraverso la messa in scena attoriale, del mondo magico dei cartoni animati classici Disney, attraverso una contaminatio letteraria che affonda le sue radici semantiche nel teatro classico napoletano e in quello moderno.
Così, nella promo della Biblioteca di Villa Bruno in San Giorgio a Cremano, organizzata di concerto con le Associazioni Master Animation e Cremano Giovani, domenica 22 novembre, davanti a circa una cinquantina di bambini, accompagnati dai genitori, è andata in scena una manifestazione culturale molto genuina, che ha posto “al centro del villaggio” la famiglia, utilizzando categorie semantiche semplici e immediate che hanno catturato l’interesse e l’attenzione di grandi e piccoli.
L’associazione di promozione sociale Cremano Giovani, nata come organizzazione di volontariato nel 2013, ha da sempre avuto come mission quella di rivolgersi al proprio territorio, con iniziative a sfondo culturale e sociale, indirizzate a giovani e giovanissimi, organizzando: mostre, cineforum, presentazioni di libri e in generale qualsiasi evento finalizzato alla valorizzazione della creatività e delle potenzialità artistiche di soci e simpatizzanti. Il "fiore all'occhiello", di questa associazione, ricorda il presidente Michele Miniello, e' sicuramente il Cremano Giovani Festival, prima edizione nel 2011, dove si convogliano in un unico evento numerose sezioni artistiche (mostre di pittura, scultura, fotografia, eventi teatrali e letterari, concerto musicale) che negli anni ha coinvolto centinaia di giovani artisti provenienti da tutta la Campania. Il consiglio direttivo di Cremano Giovani, completato da Vania Costa (Vice Presidente), Giuliano Costa (Segretario), Ettore Franzoni (Tesoriere) e Morena Mennella (Consigliere) ha espresso il suo plauso al progetto artistico degli Ago & Filo, che andranno in scena venerdì 4 dicembre alle 20,30 al Teatro Bolivàr di Napoli.
Ma cos’è Buon Compleanno Topo…lino? I due autori Gino Tramontano e Diego Rossi, che ringraziano i GD Napoli, per il patrocinio morale dell’evento, provano a spiegarlo in maniera pragmatica ed esaustiva: “Una commedia musicale, che vuole unire due mondi apparentemente diversi: Genitori e figli. Con semplicità ed allegria, diamo vita ai cartoni che hanno accompagnato l’infanzia di noi tutti. Ci sarà anche da imparare. La storia è articolata per dare un insegnamento a tutti.”
Così, come abbiamo potuto apprezzare alla Biblioteca di San Giorgio, ci prepariamo ad applaudire le vicende del Genio (Diego Rossi), di Aladdin, di Jasmine (Lucy Greco), di Brontolo (Rosario Di Matteo), di Pisolo (Marco Maggio), di Ariel (Sara Scarparo), di Biancaneve (Roberta D’Ambra), della Fatina (Luciana Vassallo), di Robin Hood (Salvatore Di Matteo) e di Woody (Andrea Pisciotta), con le coreografie di Imma Fummo e le ballerine di Serendipity dance Luisa, e la costumeria di Lucia Chiacchio.
Un evento da non perdere. Insomma non siamo un po’ tutti Peter Pan?