fbpx

E' QdN la festa!

Scritto da Giuseppe Pedersoli Il . Inserito in A gamba tesa

qdn festa

Non è un refuso, quello del titolo. La celebre canzone di Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, è soltanto un pretesto per giocare con la testata “Qualcosa di Napoli” che sta organizzando una festa.

Tre anni di attività. Per il 7 e 8 maggio, a Casoria, ce la stiamo mettendo tutta, i ragazzi della redazione ed io, per dar vita ad un evento che, se da un lato rappresenta lo spegnimento della terza candelina, dall’altro vuol “mettere a sistema” tutte le energie positive raccolte, in modo che siano a disposizione della cittadinanza dell’intera area metropolitana partenopea. Tavoli tematici di discussione con personalità di spicco, dibattiti, interviste, interventi autorevoli ma anche un brindisi e un taglio di torta per sconfiggere il “nonsipuotismo”. Chiunque pensa di fondare un giornale, on line o su carta stampata, viene immediatamente tacciato di vanagloria e deriso per le aspettative di successo dell’iniziativa. Invece, si può. Certo, è fondamentale circondarsi delle persone giuste, di quelle che trasmettono entusiasmo, non pessimismo cosmico e che – ovviamente –abbiano talento. Da direttore della testata, garantisco sia per l’entusiamo sia per il talento dei redattori. Con QdN, pare infatti che l’operazione stia riuscendo. Anzi, sia riuscita. Grazie ai giovani, giovani anche anagraficamente a differenza di chi scrive e a realtà importanti come “Libertàeguale”, associazione che conta tra i suoi simpatizzanti Enrico Morando, attuale Viceministro dell’Economia. I tre anni di vita di QdN coincidono con un momento politico importantissimo: le elezioni amministrative a Napoli e in tanti altri comuni della città metropolitana. Pertanto sarà con noi Valeria Valente, candidata sindaco per il Partito Democratico della città di Napoli, tutti i sindaci del PD della provincia, ed anche rappresentanti autorevoli del Governo nazionale e di quello regionale. Quale sarà il futuro di “Napoli e dintorni metropolitani”? Festa, brindisi, ma anche riflessione ed approfondimento. Vi aspettiamo il 7 e l’8 maggio a Casoria. Essere d’accordo non è un requisito imprescindibile. L’importante, in democrazia, è il dialogo, il confronto. Venite a discuterne con noi. Magari non saremo tutti sulla stessa linea, però… almeno potreste farci gli auguri.