fbpx

Festa dell’Europa: a Napoli, il 7 maggio, con la Gioventù Federalista Europea

Scritto da Fabio Di Nunno Il . Inserito in A gamba tesa

Gioventù Federalista Europea

La Festa dell'Europa, fissata il 9 maggio di ogni anno, celebra la pace e l'unità in Europa. La data è l'anniversario della storica dichiarazione di Schuman.

In occasione di un discorso a Parigi, nel 1950, l'allora ministro degli Esteri francese Robert Schuman ha esposto la sua idea di una nuova forma di cooperazione politica per l'Europa, che avrebbe reso impensabile una guerra tra le nazioni europee. La sua ambizione era creare un'istituzione europea che avrebbe messo in comune e gestito la produzione del carbone e dell'acciaio. Un trattato che dava vita ad una simile istituzione è stato firmato appena un anno dopo. La proposta di Schuman è considerata l'atto di nascita dell'Unione europea. Il gruppo di Napoli della Gioventù Federalista Europea (GFE) celebra quest’anno sabato 7 maggio, la Festa dell’Europa. L’appuntamento è alle ore 10.30 al Largo Berlinguer, nei pressi di Via Toledo, a Napoli. L’evento, oranizzato insieme al Forum Giovani di Avellino, sarà un occasione per comprendere meglio l'Europa e il federalismo, divertendosi. Infatti, presso il gazebo che verrà allestito in piazza, sarà possibile partecipare al GiocaEuropa. La GFE costituisce il ramo giovanile del Movimento Federalista Europeo (MFE) fondato nel 1943 a Milano da Altiero Spinelli, Ernesto Rossi e Luciano Bolis. È un’associazione politica apartitica e autofinanziata, che si rifà all’idea di un’Europa federale, solidale e democratica, così com’era stata concepita dai padri fondatori dell’Unione Europea. Attualmente la GFE è presente in 32 Paesi europei, suddivisa in sezioni regionali e locali. Crisi economica, terrorismo e immigrazione minacciano i tre pilastri su cui è costruita l’Europa: libertà, sicurezza e giustizia. Secondo alcuni, gli Stati nazionali non sono più in grado di fornire risposte alle sfide globali. La GFE raccoglie il compito che la storia ha affidato alla sua generazione attraverso una fitta rete di incontri, dibattiti con europarlamentari, campagne social come #DontTouchMySchengen, e soprattutto proposte concrete. Secondo la GFE, unione politica significa maggiore equità economica con un Ministero dell’Economia europeo, più sicurezza con una procura comune ed una polizia federale, maggiore rilevanza internazionale con un’unica politica estera.