fbpx

Dallo spettacolo alla concretezza: il nuovo step della squadra di Sarri

Scritto da Simone Santacroce Il . Inserito in Il Pallonetto

sarri napoli concreto

"Il Napoli vince solo se va a mille". "Bel calcio, ma i risultati?". Quante volte abbiamo sentito frasi del genere nell'ultimo anno e mezzo da quando sulla panchina azzurra siede mister Sarri. Fino alla pausa natalizia certe uscite erano più o meno condivisibili ma in questo 2017 qualcosa è cambiato.  Cinque vittorie su cinque nel nuovo anno, tre in campionato con Sampdoria, Pescara e Milan e due in coppa Italia con Spezia e Fiorentina. Cinque vittorie che hanno avuto come filo conduttore due elementi: la consapevolezza di essere diventati grandi e la concretezza dimostrata durante le gare.

Infatti, se da un lato il calcio spettacolo mostrato dai partenopei non smette di incantare tutti (la prima mezz'ora a San Siro contro il Milan è da guardare e riguardare), dall'altro ha stupito la nuova capacità dei partenopei di saper soffrire quando c'è bisogno e di lottare per portare a casa il risultato. La tanta invocata 'cazzimma' è finalmente emersa e sarà un elemento fondamentale per rimanere ad alti livelli nelle tre competizioni. La domanda ora è "Quanto questa squadra può continuare a reggere questo ritmo?" I numeri (che non sono tutto ma dicono molto) sono incoraggianti. La vittoria ai quarti di Coppa Italia contro la Fiorentina ha portato la striscia di risultati utili consecutivi degli azzurri a 15. I gol stagionali sono diventati 61 e ben 31 sono arrivati dal 'trio dei piccoletti', a smentire così chi dubitava dell'attacco napoletano alla partenza di Higuain. Vedendo dunque il momento di forma attuale degli azzurri ci si rammarica del fatto che la sfida al Real Madrid sia ancora lontana, ma l'errore che si potrebbe commettere ora è proprio quello di lasciarsi distrarre dal pensiero di quella grande sfida. Nell'immediato c'è da pensare alla prossima partita interna contro un Palermo si disastrato, ma che non va assolutamente sottovalutato. Per diventare davvero grandi e crescere, infatti, c'è bisogno di affrontare tutte le partite con la stessa mentalità abituandosi alla vittoria, e, come direbbe Julio Velasco: "La mentalità vincente si ottiene solo vincendo. Il problema è sapere cosa significa Vincere!".