fbpx

Aiutiamo Nutriafrica a combattere la malnutrizione infantile in Africa

Scritto da Alessandra Mugnolo Il . Inserito in Vac 'e Press

Nutriafrica

“NufriAfrica” è la “ricetta” che mette fine al grande problema della malnutrizione infantile, prima causa di morte nei paesi in via di sviluppo, grazie ad un alimento dalle straordinarie capacità nutritive prodotto da Vincenzo Armini, nato a Napoli il 26/08/1986 e attualmente residente a Portici, in collaborazione il Dipartimento di Agraria dell’Università di Napoli Federico II e del pediatra Prof.ssore Luigi Greco.

Non sono solo le capacità nutritive dell’alimento a rendere innovativo il progetto di Armini, quanto la possibilità di produrlo in loco, in Africa per l’appunto, grazie alla sua maneggevolezza e al basso costo, cosa che lo differenzia enormemente dagli alimenti attualmente utilizzati da UNICEF.

Vincenzo Armini, da 10 anni volontario della Croce Rossa, dopo la maturità scientifica ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienza e tecnologia degli alimenti ed attualmente esercita il ruolo di docente nella materia di Scienza degli alimenti presso un Istituto Professionale Statale per i Servizi Enogastronomici e dell'Ospitalità Alberghiera. Fin dai primi anni di Università, Vincenzo preferisce dare un’impronta umanitaria e non aziendale alla sua materia di studio, gli alimenti, correlandone i principi nutrizionali al fardello della malnutrizione. L’impegno lo porta a vincere un dottorato di ricerca in Scienze Agrarie e Agroalimentari.

In cosa consiste l’alimento?

L’alimento è una crema (sospensione di solidi in fase lipidica) contenente tutte le macromolecole alimentari necessarie al fabbisogno organico in corso di malnutrizione ovvero:

* Proteine grazie a soia e sorgo (per gli amminoacidi solforati non contenuti nella soia), facilmente rinvenibili sul posto.
* Carboidrati in forma di zucchero (saccarosio)
* Spirulina Maxima alga microscopica con potere nutrizionale completo
* Sali minerali e Vitamine
* Lecitina e Olio di Girasole come emulsionanti

In realtà l’alimento è una rivisitazione del PlumpyNut prodotto dalla multinazionale francese NUTRISET che ha fatto da apripista a tutti i RUTF (Ready to Use Therapeutic Food), ovvero a tutti gli alimenti finalizzati alla malnutrizione pediatrica.

Qual è il vantaggio del prodotto NutriAfrica?
Il NutriAfrica a differenza del PlumpyNut non contiene burro di arachidi che è molto allergizzante e nemmeno latte scremato che è non solo allergizzante ma anche intollerante dato che nel fenotipo africano la lattasi non viene più espressa nei bambini dopo i 3 anni di età.

Quali bambini possono assumere il NutiAfrica?
Il NutriAfrica può essere assunto dai bambini con malnutrizione dal 1mo al 5mo anno di vita in assenza di comorbidità con una circonferenza brachiale inferiore a 110 mm. La crema viene data per via orale per un intervallo di tempo che va dalle 6 alle 8 settimane in una quantità di 200 Kcal per Kg peso al giorno.

Come aiutare NutriAfrica?
Il progetto NutriAfrica vuole rendere le popolazioni indipendenti nella produzione dell’alimento per questo cerca fondi per costruire uno stabilimento per la produzione dello stesso in Africa.

Armini grazie alla partnership tra l’Università di Napoli Federico II e l’Università di Gulu nel Nord dell’Uganda ha avuto modo di eseguire diversi sopralluoghi e la cifra preventivata per la costruzione dello stabilimento è di 50mila Euro. Lo stabilimento necessita di una serra con vasca per la produzione della Spirulina Maxima e di quattro ambienti per lo stoccaggio degli ingredienti, la produzione, il confezionamento e lo stoccaggio del prodotto finito la cui forza lavoro sarà offerta in maniera solidale dall’Azienda per impianti alimentari Microlife di Padova, da anni impegnata nella costruzione di impianti simili in Kenya e in Etiopia.

E’ possibile aiutare NutriAfrica donando 2 euro tramite IBAN:
IBAN NUTRIAFRICA:
IT 30 B 05018 03400 000000239414
Denominazione: Associazione di volontariato NutriAfrica
Nazione: Italia
Provincia: Napoli
Comune: Portici

Inoltre l’Associazione NutriAfrica ha in agenda diverse iniziative per presentare l’alimento e raccogliere fondi, le prossime:

> 29/01/2017 Tesseramento NutriAfrica presso l’Associazione “Quattroquadrati”- via Libertà 245 (Portici) dalle ore 18:00 alle ore 22:00
> 9 e 10/02/2017 (dalle 17:00 alle 22:00 e dalle 9:00 alle 22:00) Mostra Fotografica di Mario Aurino e Vincenzo Armini- Villa Fernandes (Portici)
> 24/02/2017 Mostra Fotografica e Serata Musicale- Via Zara 155 (Scafati)

Per Info: Clicca qui
Vincenzo Armini: 348 464 0940