fbpx

Sbagliando si impara: un "mezzo stop" che serve per il futuro

Scritto da Simone Santacroce Il . Inserito in Il Pallonetto

napoli palermo mertens

Al fischio finale Domenica scorsa un misto tra delusione e incredulità ha attanagliato le menti dei 40mila presenti al San Paolo. Il Napoli, che poteva e doveva approfittare del passo falso della Roma, non è invece andato oltre l'uno a uno contro il derelitto Palermo. Eppure mister Sarri aveva messo in guardia tutti dicendo di non sottovalutare il match, ma nulla. Ennesima occasione persa e tutto da rifare.

D'altra parte gli azzurri hanno giocato come loro solito, magari con troppa frenesia dopo il gol subito nei primi minuti da Nestorovski, ma hanno creato una decina di palle goal prendendo a pallate il portiere rosanero Posavec. Proprio l'estremo difensore palermitano si è trasformato per una notte in un supereroe parando l'inverosimile (regalando anche clamorosamente il pari a Mertens), negando così ai partenopei l'aggancio alla Roma. Tanti possono essere stati i fattori che hanno inciso su questa partita : sfortuna, poco cinismo e, ad un certo punto, è sopraggiunta anche la paura. Se fosse così, e ce lo auguriamo tutti, si tratterebbe di un semplice passo falso che ci sta nell'arco di un campionato.

Sarebbe invece ben più grave se la squadra fosse già con la testa alla sfida del 15 Febbraio del Bernabeu. Infatti prima di quella partita ci sono altre fondamentali tappe da affrontare in campionato. Una su tutte la prossima delicatissima trasferta a Bologna che, come spesso accade, senza alcun apparente motivo, diventa la partita dell'anno solo per l'arrivo degli azzurri. Il Napoli dovrà dunque dimostrare quanto vale già da Sabato sera e, imparando dai propri errori, cercare di avere un approccio al match più incisivo rispetto all'ultima partita casalinga.

Per crescere davvero bisognerà, da qui in avanti, rispettare ogni avversario e affrontarlo come se fosse il più forte. Il Bologna come il Real Madrid. Questo dovrà essere il mantra, per riprendere a correre veloci e raggiungere i propri obiettivi.