fbpx

Lib(e)ro scambio al cinema America Hall

Scritto da Roberto Calise Il . Inserito in Letteratura

2013.05.28 - Bookcrossing America Hall

Coniugare il buon cinema con delle appassionanti letture, possibilmente con un buon caffè, magari ammirando uno splendido panorama. Da due mesi tutto ciò è possibile al cinema America Hall (via Tito Angelini 21, zona San Martino, Napoli), una delle più interessanti sale napoletane di proprietà della famiglia Grispello. Grazie all’iniziativa di Imma D’Anchise, ex professoressa di Lettere da sempre attiva nella promozione dell’importanza della lettura, è stato attivato una specie di bookcrossing “guidato”. Il meccanismo è semplice. Presso il bar del cinema vi è una piccola libreria del lib(e)ro scambio dove, dal lunedì al venerdì pomeriggio, si può prendere in prestito un testo, a condizione di lasciarne in loco almeno due, in modo da favorire la costante crescita dell’offerta a disposizione degli utenti.

Il servizio è gratuito, e non prevede iscrizioni né registrazioni di sorta. L’iniziativa arriva in un momento difficile per gli appassionati della lettura, almeno per ciò che concerne la zona del Vomero. Infatti, dopo la chiusura della storica libreria Guida e della libreria Internazionale, è di questi giorni la triste notizia che la Fnac di via Luca Giordano si dedicherà solo alla vendita di elettrodomestici, rinunciando così alla sua vena più culturale. La lenta scomparsa di tutte le librerie di quartiere, si somma all’attuale infelice congiuntura economica. In questo contesto, iniziative come il bookcrossing presso l’America Hall, senza vincoli, senza orari, e soprattutto senza costi, vanno incontro alle esigenze dei veri lettori, che magari non si possono più permettere di spendere per soddisfare le proprie passioni letterarie.

La prof.ssa D’Anchise ha sempre insistito con i suoi alunni sull’importanza della lettura come mezzo di emancipazione sociale e di sviluppo di un proprio pensiero critico e indipendente. Ora, da curatrice di questa nuova, piccola "libreria dello scambio", la troviamo ogni pomeriggio nei locali del cinema per informare le persone interessate all’iniziativa.

Come le è venuta quest’idea?

Mi è venuta perché amo i libri, e credo non ci sia niente di più bello che scambiarsi quelli che si amano. In particolare, se si ha una persona cara, un amico, penso sia naturale consigliargli e prestargli il testo che si è appena letto.

Come mai ha pensato ad una location inusuale per la lettura, quale può essere un cinema?
L’America Hall è un cinema particolare. Offre uno spazio molto accogliente, ossia il suo bar con vista sull’intero Golfo di Napoli. Lì, con tranquillità, si può sfogliare un libro, contemplando il panorama e sorseggiando un buon caffè. Ma tutto questo non sarebbe stato possibile senza la sensibilità e la totale disponibilità che la proprietaria, Annie Grispello, ha mostrato verso l’iniziativa.

Oltre alla "libreria dello scambio", avete in mente altre iniziative?

Abbiamo pensato che la libreria dovrebbe promuovere non solo i testi che si amano, ma anche quelli che si ameranno. Per questo motivo, nel suggestivo spazio esterno di cui il cinema dispone, presenteremo le nuove proposte letterarie del panorama napoletano. Cominceremo il prossimo martedì 4 giugno alle 17.30 con il nuovo libro di Titti Marrone, storica firma del Mattino, Il tessitore di vite.

 

 

Lib(e)ro scambio al cinema America Hall

Dal lunedì al venerdì pomeriggio nei locali del bar del cinema

Via Tito Angelini 21, San Martino, Napoli (Tel: 0815788982)

 

Prossima presentazione:
Martedì 2 Giugno 2013, ore 17.30
Titti Marrone, Il tessitore di vite (Mondadori, 2013)