fbpx

GE.VI. Cuore Napoli Basket: è mancata la salute, o testa a Legnano

Scritto da Andrea Esposito Il . Inserito in Il Pallonetto

core napoli

Nell’esordio di domenica pomeriggio al PalaBarbuto la GE.VI Cuore Napoli Basket è stata sconfitta dall’Eurobasket Roma, 68-90. Partita iniziata bene dai campani, poi però i capitolini hanno preso il largo attraverso una difesa del pitturato molto forte e una coppia di americani (Deloach 29 e Sims 22) a tratti devastante. Nella Cuore da registrare la prova di Kerry Carter autore di 18 punti con 6 palle rubate. Ora testa alla sfida con i Knights Legnano di domenica prossima.

“Chi ha la salute, ha la speranza e chi ha la speranza, ha tutto” recita un vecchio proverbio arabo centrando in pieno il punto in casa Cuore Napoli Basket. Affrontare all’esordio in campionato una squadra ben rodata e forte come l’Eurobasket Roma con praticamente più elementi in infermeria che in panchina non è stato difficile, ma proibitivo. Lo staff medico campano ha fatto i miracoli, permettendo a coach Francesco Ponticiello di schierare in quintetto base Vucic, Nikolic e capitan Maggio (tutti e tre fortemente in dubbio fino a sabato mattina). I capitolini si sono dimostrati molto più esperti e forti sotto canestro e dopo un primo quarto molto equilibrato hanno preso il largo già a fine secondo quarto, amministrando e gestendo i vari tentativi di Carter e compagni di rientrare in partita. Partendo dal fatto che non sono certo queste la partite che la Cuore deve vincere per salvarsi, la prestazione messa in campo dai ragazzi partenopei non è stata così tragica (come il punteggio 68-90 può far intendere), logicamente nei momenti di difficoltà la poca abitudine a giocare insieme si è palesata inequivocabilmente, ma non bisogna farsi prendere dal panico. Da salvare, oltre alla splendida prova di Kerry Carter (18 punti frutto di un 1/2 da 2, 4/11 da 3, 4/6 ai TL), c’è stata la buona prova difensiva di Bruno Mascolo, la caparbietà e l’abilità di giocare sul dolore di Maggio, e la qualità di Nikolic (che anche se a mezzo servizio 17 punti li segna lo stesso).

In questa settimana lo staff tecnico, ma soprattutto quello medico, lavoreranno per cercare di ristabilizzare al 100% chi all’esordio era in campo per miracolo, e cercare di recuperare il resto degli infortunati. Coach Ponticiello lavorerà sulla difesa a zona, escamotage tattico usato contro Roma nel tentativo di mascherare la mancanza di centimetri nei pressi del ferro. Importante sarà migliorare a rimbalzo, elemento fondamentale per innescare il contropiede, che ha fatto le fortune della Cuore l’anno scorso (il confronto a rimbalzo contro Roma è eloquente 28-15 a favore dei capitolini).

Domenica la Cuore Basket Napoli sarà ospite dei Knights Legnano. I lombardi sono usciti vittoriosi dalla trasferta in casa della Virtus Roma col punteggio di 62-74. I bianco-rossi sono stati guidati alla vittoria dalle prestazioni di Nikolas Thomas Raivio autore di 22 punti (7/10 da 2, 2/7 da 3); Daniele Toscano autore di 15 punti (5/8 da 3) e Rei Pullazi autore di 11 punti (1/3 da 2, 3/5 da 3).

Per chiudere questo articolo voglio esternare un mio personale pensiero, che può essere condiviso oppure no. Questa squadra è alle prese con un nuovo anno 0, la promozione in A2 dell’anno scorso per quanto straordinariamente folle e bellissima era del tutto inaspettata. Il roster che è stato costruito, può piacere o può non piacere, ma non può essere criticato o nel peggiore dei casi demolito dopo una sconfitta contro una delle squadre più attrezzate di tutto il girone. Gli infortuni non hanno certo agevolato la Cuore, ma con un pizzico di fiducia in più e qualche centinaio di persone in più al palazzetto, io ci scommetto quello che volete, che questi ragazzi ci faranno divertire.

Voglio riprendere un hashtag tanto caro a capitan Maggio per chiudere in bellezza l’articolo, #ITSNOTLUCK.

FORZA CUORE NAPOLI BASKET.