fbpx

"Love me again"

Scritto da Vincenzo Ciriello Il . Inserito in Il Palazzo

Ciriello

Sono trascorsi solo pochi giorni dal termine di "Love me again", la prima festa dei Giovani Democratici di Napoli e Provincia, riunitisi presso il "Villaggio Nettuno" di Massa Lubrense, dal 31 agosto al 2 settembre, per dare vita ad una tre giorni di discussione incentrata sui temi della cultura, del turismo e della formazione politica. Sono intervenuti in loro supporto, durante questo percorso, personaggi come l' ex ministro per la coesione territoriale, Fabrizio Barca; il segretario provinciale del PD, Gino Cimmino, e il coordinatore della segreteria nazionale GD, Michele Grimaldi.

Risaltano con immediatezza e piacere, in un tempo in cui paradossalmente l' antipolitica sovrasta in maniera prepotente il panorama politico italiano, la genuinità, l' impegno, la passione e lo spirito di servizio con cui tutti questi ragazzi sono riusciti a mettere in piedi un momento di considerevole spessore politico, caratterizzato al tempo stesso da una spiccata leggerezza, sobrietà e freschezza di pensiero. Tutti elementi, questi ultimi, che solamente un' organizzazione giovanile può riuscire ad imprimere ad un' azione politica che, soprattutto per quanto riguarda un "partito dei grandi" sempre più compromesso dalle beghe interne e dalla promiscuità infrapartitica di alcune sue parti , fatica a venir fuori con lucidità, attenzione, modernità e capacità di sintesi. I giovani del PD partenopeo incalzano, quindi, non soltanto portando alla luce del sole l' amore per la propria terra, da cui appunto il titolo della festa e l' invito al "ritorno", ma dimostrando quanto l' autoreferenzialità e la discussione interna siano il sale di un' organizzazione che dovrebbe preoccuparsi, per poter uscire fuori, innanzitutto d' essere serena dentro. Si attende perciò con ansia un momento di confronto interno anche tra i vertici del partito; vuoi vedere che Renzi, Cuperlo e Civati non s' impegnino a discutere dei temi del paese e della migliore forma da dare all' organizzazione, magari -visti i tempi- in montagna invece che a mare?!?