fbpx

Nuovi crolli alla Galleria Umberto di Napoli: urgono misure di sicurezza definitive

Scritto da Vittoria Ziviello Il . Inserito in Succede a Napoli

ZIVIELLO1

La Galleria Umberto I è uno degli edifici storici più cari ai napoletani. Fu edificata tra il 1887 e il 1890, nel periodo cosidetto di risanamento della città di Napoli. Questa immensa Galleria a quattro braccia, sorgeva in una zona che già da secoli era densamente popolata, e da quando è comparsa nel panorama della nostra città è diventata, ed è tuttora, uno dei cuori pulsanti del Centro Storico di Napoli.

Nella mattinata del 29 Settembre, proprio la Galleria Umberto I è stata interessata da nuovi crolli di calcinacci.

Passanti e turisti che transitavano all’entrata della Galleria dal lato di Via Toledo hanno udito un forte frastuono provocato dalla caduta di alcuni calcinacci sulle impalcature di sicurezza.

Anche i commercianti che svolgono le proprie attività dentro e a ridosso della Galleria Umberto si sono subito attivati chiamando le forze dell’ordine. I Vigili del Fuoco si sono prontamente adoperati a transennare e mettere in sicurezza l’area dell’edificio interessata da questo episodio di crollo.

Purtroppo i napoletani sanno bene che non è la prima volta negli ultimi anni che lo storico edificio della Galleria Umberto I presenti delle problematiche nella manutenzione. Inevitabilmente, questo episodio evoca subito il ricordo di Salvatore Giornado, il ragazzo quattordicenne la cui vita fu stroncata quattro anni fa dalla caduta del frontone della stessa Galleria.

Tutti coloro che attualmente posseggono esercizi commerciali ed esercitino le proprie attività in quella zona della Galleria si appellano, ormai da anni, ora al condominio, ora al Comune di Napoli per cercare un possibile rimedio a questa situazione che crea a loro stessi, ai passanti e alle migliaia di turisti che transitano ogni giorno, una condizione di grave disagio.