fbpx

Truffa alle assicurazioni, 400 indagati, IMPEGNO (PD): Il tema resta quello di una riforma necessaria

Scritto da Leonardo Impegno Il . Inserito in Il Palazzo

leo assicurazioni

Sarebbero 1237 i sinistri fasulli nella maxi-inchiesta nolana che,nei giorni scorsi, ha portato all'emissione di 16 misure cautelari e 400 avvisi di garanzia e mi congratulo con i carabinieri e la guardia di finanza di Nola che hanno portato alla luce una vera e propria associazione a delinquere che coinvolge avvocati, medici e procacciatori. Una situazione non più tollerabile!" e a dichiararlo è Leonardo Impegno, deputato del Partito Democratico. >>

 

"Già in passato abbiamo denunciato la gravità della situazione nel meridione e la necessità di intervenire in maniera decisiva con una riforma complessiva dell'intero comparto assicurativo. E la questione, oggi, non è più rinviabile.">>

"Gli elevati costi dei primi assicurativi nel sud Italia "giustificati" dal maggiore grado di sinistrosità del mezzogiorno di fatto determina un elevatissimo numero di frodi giornaliere alle compagnie assicurative che, insieme all'eccessiva tolleranza e permissività verso i frodatori, ha determinato un generalizzato sistema di connivenze per cui svariate figure professionali si trovano cointeressate a che nulla cambi.">>

"E a pagare il prezzo di tutto questo malfunzionamento sono proprio i cittadini onesti e rispettosi della legge sulle cui spalle ricadono i costi dei comportamenti di quei cittadini invece disonesti e truffatori.E' giunto il momento di porre un freno a tutto questo-conclude Impegno-e di favorire l'avvio di uno studio che porti alla stipulazione di una nuova legge capace di regolare l'intera materia assicurativa"