fbpx

“A cosa stai pensando?” Di Carmine Scafa. Affascinante Analisi sui Giovani, La Cultura, La Politica, La Tecnologia e tanto altro.

Scritto da Francesco Verdosci Il . Inserito in Letteratura

Carmine Scafa Copertina

Durante la partecipatissima Presentazione al Vomero presso “Il Cortile” a Via Albino (zona Via Cilea) tenutasi alle 18e30 lo scorso venerdì 25 ottobre, l’ingegnere e saggista partenopeo Carmine Scafa ha presentato la sua quinta opera dal titolo “A cosa stai pensando?” (Paolo Loffredo Editore). Il gremito ed applauditissimo incontro è stato moderato dalla giornalista Francesca Scognamiglio con la partecipazione, insieme all’autore, dell’editore Paolo Loffredo, del consigliere regionale Gianluca Daniele e dell’on.le Vincenzo Siniscalchi. Interessantissime ma soprattutto molto affascinanti sono state poi le letture di brani del saggio interpretate da Maurizio Murano con un meraviglioso accompagnamento musicale del M.ro Gino Nuzzi e della bravissima M.ra Maria Letizia Meoli.


L’autore del saggio è appunto Carmine Scafa, classe 1955 ed originario di Torre Annunziata, brillante ingegnere elettronico con oltre trentacinque anni di esperienza nel settore aerospaziale. Scafa è stato per anni dirigente del gruppo Finmeccanica (ora attuale Leonardo). Per motivi di lavoro ha vissuto una significativa parte della sua vita in Francia e negli Stati Uniti.

Oggi è amministratore della S.E.Te.S. S.A.S., azienda fornitrice di servizi tecnologici alle P.M.I.. Collabora con UNAVIA rappresentando l’Italia in alcuni comitati europei del settore aerospaziale e della difesa. Ha due figli: Chiara e Giorgio ed una grandissima passione per la saggistica. Quest’ultima è difatti la sua quinta pubblicazione dopo i quattro grandissimi successi di critica e pubblico delle sue precedenti opere (tutte edite da Paolo Loffredo Editore): In equilibrio fra due secoli (2013), In viaggio con i figli (2014), 1000 centri per 1000 universi (2016), Decido io per il tuo bene (2017).

Tantissimi i temi affrontati analiticamente da Carmine Scafa: dal mondo che ci circonda oggi con tutte le sue intense contraddizioni ai giovani ed all’utilizzo delle tecnologie, agli italiani ed al loro rapporto con la politica, con internet ed i social media ecc. ecc.. L’elegantissima penna dell’ingegnere partenopeo, unita al suo decisamente preciso e strabiliante occhio critico, ci regalano una brillante, coinvolgente ed a tratti quasi scioccante analisi degli eventi della nostra vita e della situazione geopolitica mondiale attuale partendo da una prospettiva che si fonda su ciò che lo stesso ingegnere definisce quale “ottimismo della volontà”.

Carmine Scafa a cosa stai pensando copertina


Così infatti si è espresso Carmine Scafa nel motivare la scelta di realizzare quest’opera, a margine della presentazione:Sono fortemente preoccupato: l'ignoranza, la presunzione, l'arroganza, prendono il sopravvento su tolleranza e ragione: le storie che viviamo ogni giorno sono una plastica rappresentazione della direzione che l'umanità ha preso.

Vince comunque in me "l'ottimismo della volontà” che egemonizza la mia visione delle cose in questa fase della mia vita e che temo possa trasformarsi in "ottimismo ottuso", che Federico Rampini descrive come "il perseguire scopi attraverso vie e percorsi completamente disancorati dal mondo reale ed oggettivo".

Subito dopo però lo stesso giornalista quasi si contraddice ammettendo che l'ottimismo positivo, che io considero conseguenza dell'ottimismo della volontà, resta il vero motore del progresso”.

Pagina dopo pagina, Carmine Scafa permette così al lettore di immergersi completamente nell’opera, rapito dall’intrigante completezza e raffinatezza dell’analisi dalla quale scaturisce una innovativa, inedita ed anche a tratti amara riflessione sui comportamenti umani, al fine di discutere ed innescare confronti. L’opera infatti riesce piacevolmente e pienamente nell’intento di essere un invito a far sì che la cultura - e la lettura in primis – possa continuare ad essere il vero e proprio motore del progresso ma soprattutto l’unico funzionante antidoto contro l’ignoranza, l’arroganza la saccenza mista all’analfabetismo funzionale.

Buona Lettura.