fbpx

“Litoritmo”: personale dell’artista Felice Nitto ospitata al PAN

Scritto da Felicia Trinchese Il . Inserito in Mostre

Litoritmo

A partire dallo scorso 8 ottobre presso la sala Loft del PAN è possibile far visita a 30 tra i lavori più rappresentativi dell’intero percorso artistico e professionale dell’artista Felice Nittolo grazie all’esposizione “Litoritmo”. La mostra, visitabile fino al 24 di novembre, è curata da Daniela Ricci ed è realizzata con l’organizzazione di Alessandro Vitiello Home Gallery di Roma, il tutto patrocinato dall’Assessorato alla Cultura e al turismo del Comune di Napoli.


Il Nittolo è nato a Capriglia Irpina nel 1950, ma da sempre vive e lavora a Ravenna. L’autore è uno dei principali artisti dell’arte musiva contemporanea. In queste giornate a lui dedicate con “lucidità futurista” saranno esposte le carte, le tele e le pietre. Al fine di godere appieno della mostra sarà utile portarsi dietro tutte le conoscenze del ‘900 artistico. Infatti, tratto saliente è il rapporto che esiste tra l’arte contemporanea e il sistema delle regole e delle logiche di mercato. Nittolo, pur difendendo l’autonomia del linguaggio musivo ha intuito le intime corrispondenze tra mosaico e teatro, mosaico e musica, mosaico e poesia.

Il tutto risente sicuramente del livello internazionale dell’autore e delle influenze e suggestioni che spaziano da Burri a Fontana, da Pomodoro a Calder. Ogni sua tappa, ogni sperimentazione sempre priva di preconcetti, risulta legata a un luogo fisico e alla sua anima. Acrilico, legno, tela, linoleum, foglia oro, malta, terracotta, pasta vitrea, carta, inchiostro, alluminio, chiodi, madreperla, marmo si presentano in forme molteplici attraverso libertà e leggerezza.

Pennellate miocinetiche e incantatorie, fluide e segniche, informali, astratte, concettuali per scrutare il mondo da altre prospettive e ancora sculture che rappresentano in maniera soggettiva armonia, torsioni, equilibri, intersecazione di piani, leggerezza, cerchi e luce riflessa, e alludono ai processi naturali e anche al loro trasformarsi nel tempo e nello spazio.

Oltre all’appuntamento napoletano, tra le numerose mostre personali e rassegne si segnalano le esposizioni alle fiere internazionali d’arte di Arco Madrid, Artefiera Bologna, Expo Arte Bari, Artexpo New York, Art 14 Basilea e alla Fiac Parigi.

“Litoritmo” è solo uno degli appuntamenti in giro per l’Italia dove si potranno ammirare le opere del Nittolo. A Ravenna fino al 24 Novembre andrà in scena “La luce di fa forma” presso il Battistero Neoniano del Museo Arcivescovile mentre a Mesola (di Ferrara) andrà in scena ‘Terre d’acqua’ fino al 12 gennaio 2020 presso il Castello Estense e la Torre Abbate.