fbpx

“Il Regno Unito d’Italia (tutta un’altra storia)”: una storia raccontata “al contrario”

Scritto da Vittoria Ziviello Il . Inserito in Letteratura

il regno unito ditalia

La nuova opera di Ginluigi De Marchi e Francesco Femia, edita dalla casa editrice Guida, racconta, nella forma di romanzo storico, il percorso che ha portato all’Unità d’Italia in una prospettiva utopica.

Gli autori sono partiti da un provocatorio quesito, al quale hanno cercato di dare una risposta: “E se Garibaldi fosse stato sconfitto sul Volturno?”

Sebbene il romanzo parta da una ricostruzione idealistica degli avvenimenti, la narrazione si basa su un approccio del tutto scientifico; approccio opportunamente coadiuvato da concrete e plausibili argomentazioni, e che attraverso una sapiente sintesi di valori e ideali, porta ad uno sviluppo della storia diverso da come lo conosciamo.

Immaginare un decorso degli eventi diverso- << tutta un’altra storia>>- ha portato gli autori ad ipotizzare un’Italia con un diverso ordinamento e una diversa organizzazione governativa, magari più aderente ai principi propri della democrazia, quali ad esempio: la solidarietà, l’uguaglianza, la giustizia e il progresso.

Partendo quindi dal Sud, non si sarebbe più parlato di <<piemontizzazione>> del Regno d’Italia, ma l’Unità sarebbe avvenuta rispettando la singolarità delle varie stratificazioni culturali presenti sul territorio nazionale. Si sarebbe parlato, dunque, di creare “prima gli italiani e poi l’Italia”.