fbpx

Verso l'8 dicembre!

Scritto da Teresa Armato Il . Inserito in A gamba tesa

Armato 8

Mancano pochi giorni alle primarie per eleggere il nuovo segretario del partito democratico. Abbiamo partecipato e stiamo partecipando alla fase della rielezione degli organismi locali e nazionali con le nostre donne, i nostri uomini, le nostre idee. Forti di una esperienza originale ed unica nel Pd, la formazione di un'area all'interno del Pd nella quale sono confluite, e stanno ancora saldamente insieme storie e culture politiche diverse.

Abbiamo l'ambizione di affermare che area democratica è stata per quattro anni il luogo in cui è rimasto stabile il modello originario del partito democratico. È per questo che, ancora una volta insieme, abbiamo deciso di sostenere Renzi alle primarie. Perchè è il candidato che meglio di tutti può ancora interpretare e dare corpo e futuro all'idea originaria del partito democratico, una forza politica aperta ed inclusiva, riformista e solidarista che possa cambiare davvero la politica ed il Paese.  Siamo sicuri che con Matteo Renzi leader il pd torni a quelle parole chiave -innovazione, riforme, futuro- che fecero sognare tanti di noi e soprattutto tanti italiani nel 2007. Concludendo il suo splendido intervento alla convenzione di domenica che gli ha conferito la prima vittoria, Matteo ha proprio usato questa espressione: "Vogliamo ricominciare a sognare" . È l'impegno piû  importante e di prospettiva che potesse prendere con i simpatizzanti, gli elettori e gli iscritti democratici. Ma anche un impegno per il Paese.  E' stato un anno difficile e la crisi non soltanto continua a pesare ma anzi dipana, per così dire, proprio in questo periodo e nel Mezzogiorno i suoi effetti peggiori. E' stato un anno complicato nuche per la politica. Abbiamo non vinto elezioni politiche che sembravano a portata di scrutinio per il centrosinistra abbiamo dato il peggio di noi durante i vari tentativi di elezione del presidente della Repubblica, abbiamo dovuto, per amore dell'Italia, dare il nostro contributo e la nostra faccia ad un governo di larghe intese che non è certo quello di cambiamento che avremmo voluto e che sta cercando di fare alcune cose utili con grande difficoltà. Un governo che attraversa la fine del berlusconismo e che dopo la scissione del Pdl è certamente più coeso ma anche piû esposto numericamente. E che perciò sarà ancora di piû misurato dalla capacita del fare. C'è bisogno di un Pd nuovo e credibile. Forte e coraggioso che sappia interpretare e guidare. Renzi è il leader per questo tempo, è giovane e preparato, ha una straordinaria capacità di mettersi in sintonia con la gente e l'opinione pubblica ed un linguaggio fresco ed innovativo ed al tempo stesso semplice e carico di contenuti. Il viatico migliore per ottenere  l'8 dicembre la vittoria. Facciamo appello affinché stiate in tantissime e tantissimi a partecipare alla meravigliosa festa democratica.