fbpx

Coronavirus: Il Teatro San Carlo nelle case di tutti

Scritto da Maddalena Maria Sorbino Il .

xteatro san carlo napoli.jpg.pagespeed.ic.ewn1Kh0eHS

Durante questo periodo così particolare, il Teatro San Carlo è stato costretto anch’esso a chiudere i battenti al suo affezionato pubblico. Pochi giorni fa, però, ci è giunta una bella notizia, spiraglio di luce per gli amanti dell’opera: il Teatro ha (ri)aperto il sipario, questa volta però, direttamente nelle nostre case, lanciando una splendida iniziativa.

Ci danno appuntamento, attraverso i loro Social, sul web, per restare a casa, sì, ma sempre tutti insieme. Un messaggio forte, essenziale.

Per questo ha lanciato l’hashtag: #stageathome, rendendo quindi disponibile alcuni degli spettacoli delle Stagioni trascorse.

Gli spettacoli del Massimo napoletano, inizieranno sempre alle ore 20:00 e saranno trasmesse fino a fine aprile.

Guardiamo insieme il programma completo:

MARZO

16 marzo - OPERA Cavalleria Rusticana - di P. Mascagni 
18 marzo - BALLETTO Il lago dei cigni - di P. I. Tchaikovsky
21 marzo - BALLETTO Cenerentola - di S. Prokofiev
23 marzo - OPERA Otello - di G. Rossini
25 marzo - BALLETTO Lo schiaccianoci - di P. I. Tchaikovsky
28 marzo - OPERA Ermione - di G. Rossini
30 marzo - CONCERTO Zilberkant / Laca

APRILE

01 aprile - OPERA Manon Lescaut - di G. Puccini
04 aprile - OPERA Carmen - di G. Bizet
06 aprile - BALLETTO Pulcinella - di I. Stravinsky
08 aprile - BALLETTO La Dame aux Camélias - di C. Davis

Ma non è finita qui! È stato messo a disposizione del pubblico anche un tour virtuale del Teatro che potrà essere realizzato con l’aiuto di approfondimenti storici (grazie alla partnership Google Culture – Archivio Storico del Teatro di San Carlo) backstage, interviste e curiosità fruibili anche attraverso i link a piattaforme condivise come RaiPlay, YouTube e Opera Vision.

“In questi tempi difficili – afferma la sovrintendente Rosanna Purchia - Il Teatro di San Carlo sente ancora di più la necessità di rafforzare la propria mission civile regalando, per quanto possibile, un attimo di spensieratezza, bellezza, arte, risvegliando in ciascuno, grazie a quei valori che costituiscono l’identità del nostro Paese, quel forte senso di comunità necessario a superare questo momento di difficoltà. La nostra attività di Spettacolo dal vivo è un'attività collettiva fatta con l'uomo e per l'uomo. Per questo siamo aperti virtualmente solo in maniera temporanea, ma torneremo presto perchè fino a quando il San Carlo suonerà dentro e fuori le proprie mura ci sarà speranza per Napoli e per il mondo".

Ebbene, un ottimo modo per trascorrere all’insegna dell’arte queste ore così complicate e per staccare la spina dai brutti pensieri.