fbpx

Campania: De Luca diventa virale. Oltre 500mila follower in più su Facebook in meno di due mesi

Scritto da Gabriele Crispo Il . Inserito in Il Palazzo

DE LUCA

Vincenzo De Luca, è il governatore più social d’Italia. In meno di due mesi riesce a scalare la classifica dei personaggi più social del web. Una crescita seconda solo a quella registrata da Giuseppe Conte. Il trono di Matteo Salvini inizia a vacillare.

State a casa. Un comportamento irresponsabile determina danni maggiori. Ci avviciniamo alla Pasqua, è un periodo delicato. Nessuno pensi di rilassarsi perché rischiamo di perdere tutto. Restiamo in casa, impariamo a fare i pranzi come quelli che ci venivano offerti dalle nostre nonne, impariamo a fare i dolci a casa e le pastiere. Impegnatevi a farle, anche se non ho l’audacia di chiedervi di mangiarle pure, perché le prime saranno una sozzeria”. L’ultima dichiarazione di Vincenzo De Luca. Il nuovo tormentone pasquale del Governatore campano è servito. Vincenzo De Luca si sta dimostrando un abile comunicatore, oltre che un ottimo gestore dell’emergenza da covid-19.

Oltre 750mila follower su Facebook: ecco i numeri della pagina di Vincenzo De Luca, il governatore più social d’Italia, all’11esimo posto a livello nazionale, tra tutti i politici. De Luca supera, Luca Zaia, al 15esimo posto, con quasi 540mila follower e Nicola Zingaretti al 22esimo posto con quasi 320mila follower.

De Luca è virale e lo dimostra tutto il consenso raccolto in questi pochi mesi. Un consenso, quello del governatore campano, spiegabile con la sua immensa dote comunicativa, messa in evidenza durante la gestione dell’emergenza covid-19. De Luca, in meno di due mesi ha conquistato oltre 500mila follower, un’ascesa sensazionale, seconda solo a quella del premier Giuseppe Conte che, da inizio emergenza ha conquistato quasi un milione e mezzo di nuovi follower. Un record mai registrato da nessun altro politico.

Sono dati importanti, capaci di illustrare e in un certo qual modo predire quali sono le sensazioni del popolo.

La gente decide di seguire o meno un politico, in base al senso di sicurezza che questo è in grado di donare. Vincenzo De Luca, ha dalla sua parte, anche la simpatia, forse inconsapevole che riesce a suscitare.

Internet e i social hanno fatto la loro parte. In tantissimi si sono divertiti ad imitarlo; numerosi sono i meme – ad esempio la "minaccia" di chiudere anche i balconi della Campania - e i video, che lo vedono come protagonista. È arrivato addirittura un videogioco. Sono cose che hanno contribuito ad alimentare la fama del governatore De Luca. Ogni sua frase, ogni discorso, ogni ordinanza è diventata un pretesto per creare un meme o una vignetta.

In questo modo De Luca, soprannominato "sceriffo" per i suoi modi bruschi, quasi minacciosi, ma efficaci, si trasforma in un divertente incubo per i cittadini campani e non solo, rinchiusi in casa per paura di suscitare la sua ira. De Luca: “da inflessibile sceriffo a personaggio del cinema che invita la gente a stare a casa, a soldato che incenerisce i neolaureati con il lanciafiamme”, sono solo alcuni dei tormentoni del web.

Tra i politi italiani su Facebook si segnala il calo social di Beppe Grillo e Alessandro di Battista. Matteo Salvini rallenta la sua corsa. Salgono i consensi di Giorgia Meloni, Gianluigi Paragone, Luca Zaia, Luigi Di Maio, Antonio Decaro, Michele Emiliano e Beppe Sala.

Fonte: https://www.politicasufacebook.it/politici/