fbpx

Tanto tuonò che non piovve

Scritto da Giovanni Oliviero Il . Inserito in Vac 'e Press

renzi

La linea politica di Italia Viva, o meglio di Matteo Renzi, è oramai riassumibile nel detto «tanto tuonò che non piovve».
Il leader di IV è prigioniero di se stesso, imprigionato in una enorme autoesaltazione personale e della sua creatura politica che, sondaggi alla mano, è più che marginale nello scenario politico italiano.


Ovviamente, al posto di tirare le somme e fare oculate valutazioni, cosa fai per uscire dall'emarginazione in cui ti sei auto condotto?
Presenti un progetto politico radicale, tangibile che governi il presente? Poni una serie di questioni politiche che potrebbero migliorare l'operato dell'esecutivo e modificare la vita di gran parte dei cittadini?

No, assolutamente. Questo significherebbe fare politica.

Ma Renzi ha smesso i panni del rottamatore per mettere quelli del restauratore.
Ha deciso di restaurare i metodi, le forme, i costumi di quella politica che voleva tanto cambiare ma che ha finito per cambiarlo.

E allora, per recuperare un po' di centralità nello scacchiere politico, ha deciso di adottare come linea politica il detto "tanto tuonò che non piovve".
Sistematicamente, solleva polveroni - non ultimo il caso Bonafede-poi passa a dichiarazioni, interviste, comunicati a raffica contro il destinatario del polverone per poi fare marcia indietro.

Tutto questo per rivendicare maggior peso all'interno del governo e per il partito che doveva cambierà le sorti del Paese ma che, inesorabilmente, cambierà le sorti dei rappresentanti di uno dei peggiori gruppi dirigenti del centro-sinistra.

Lo stesso gruppo dirigente che avviò una battaglia per l'innalzamento del quorum per l'ingresso delle liste in Parlamento per evitare «i ricatti dei partitini» e che chiedeva «meno politici e meno poltrone» quando il gruppo parlamentare del PD era il più numeroso.
Alla fine, ancora una volta, gli Italiani - come già hanno fatto-capiranno che il futuro è da un'altra parte ed il voto, perché anche quello arriverà, finalmente porterà la pioggia.