fbpx

Intervista a Pasquale Incarnato e Mattia Travaglione CEO di PolitiDO ci parlano del marketing politico

Scritto da Angela Pascale Il . Inserito in Letteratura

politido

Quando due giovani appassionati si incontrano non possono che nascere nuovi e validi progetti. Parliamo di Pasquale Incarnato e Mattia Travaglione CEO di PolitiDo, agenzia di marketing politico a Napoli. Pasquale, Digital Strategist e Social Media Manager, è da sempre un profondo conoscitore del marketing applicato al digitale.

La sua passione per il marketing politico nasce ai tempi dei primi anni di università e oggi è diventata la sua professione. Cura infatti campagne di marketing politico per figure di spicco, per enti e organizzazioni. Mattia, Digital Strategist e Copywriter, si occupa da molti anni della presenza digitale di aziende e figure pubbliche, come per esempio quella di molti rappresentanti del Parlamento Europeo. I due giovani hanno scritto da pochissimo a quattro mani il loro primo libro “VINCI LA TUA CAMPAGNA ELETTORALE: il marketing politico nell’era digitale”.

Buongiorno Pasquale, buongiorno Mattia. Voi due insieme avete avviato la prima agenzia di marketing politico a Napoli. Ma di cosa si tratta davvero?

“Buongiorno a tutti. Il marketing politico è l’insieme delle strategie di marketing applicate alla politica. In altre parole è l’insieme delle strategie di marketing studiate per favorire l’ascesa politica di un candidato. Per noi il candidato è un prodotto culturale da posizionare sul mercato affinché venga acquistato. Ovvero, votato. Come sappiamo i tempi sono cambiati e di conseguenza anche la politica e gli elettori stessi. Preparare quindi una campagna elettorale vincente presuppone oggi elementi di base diversi. Un ruolo fondamentale oggi è quello del consulente politico – un esperto di strategie e comunicazione – il quale sviluppa la giusta strategia per il candidato in questione. Questo è ciò che ci proponiamo di fare con i nostri assistiti. Come ben saprete il 20 e il 21 settembre ci saranno le elezioni regionali e amministrative, e questa volta – non solo in Campania – per noi è molto stimolante visto gli scenari e il post pandemia.

Perché è così importante oggi per un candidato affidarsi a esperti di marketing politico?

“Vincere una campagna elettorale presuppone una spiccata e performante comunicazione basata su elementi quali analisi, studio e attente strategie di marketing. Un altro elemento di fondamentale importanza oggi per un personaggio politico e la sua presenza sui social media. Tramite questi infatti il candidato si interfaccia direttamente con il suo elettorato e lo aggiorna in tempo reale di tutte le novità. Ovviamente anche questo aspetto va studiato in un’ottica più generale che è quella di un preciso piano strategico.”

Voi due come applicate queste strategie all’interno di PolitiDO?

“Per noi la politica, oltre che la nostra professione è la nostra passione. Organizzare una campagna elettorale vuol dire far rivivere ogni volta proprio quel pathos che ci smuove l’anima ormai da tempo. Mettiamo dunque in pratica tutto ciò tramite l’analisi dello scenario e lo studio della strategia perfetta per il personaggio politico in questione, creando per lui il messaggio più idoneo. Inoltre conoscere tutto ciò che ci circonda è necessario per costruire le tecniche di comunicazione perfette, come anche la conoscenza dell’elettorato tipo del candidato. In più curiamo l’immagine del candidato in tutti i suoi aspetti, utilizzando i media, nuovi e vecchi che siano. Infine con la nostra consulenza e la nostra formazione lo staff interno del candidato sarà perfettamente sincronizzato e ognuno saprà esattamente quale è il suo ruolo.”

Da poco avete lanciato il vostro primo libro, scritto a quattro mani, “VINCI LA TUA CAMPAGNA ELETTORALE: il marketing politico nell’era digitale”. Come è nata questa idea?

“È nata quasi per caso. Un giorno parlando davanti a un caffè (virtuale, essendo in lockdown) abbiamo iniziato a fantasticare su come sarebbe stato divertente raccogliere in un libro tutto ciò che fino a oggi abbiamo imparato sul campo circa il marketing politico. Detto, fatto! Non abbiamo nemmeno finito di parlarne che la sera stessa eravamo già a lavoro. Cento pagine scritte in soli 10 giorni.

Vi raccontiamo da dove siamo partiti:

In un freddo inverno del 2010, durante gli anni dell’Università e a soli 20 anni, iniziammo i primi passi verso il marketing politico: a marzo ci furono le regionali ed il nostro primo cliente ottenne lo scranno regionale con quasi 20mila preferenze. Ricordo come se fosse oggi quel senso di emozione misto allo stupore, che bello sentirsi parte di una vittoria.

E dopo ben 10 anni siamo ancora qui, con il nostro gioiellino, la nostra agenzia "PolitiDO": certo, ne abbiamo vissute di campagne elettorali pane e sondaggi, km di lettere, slogan, idee folli (spesso), dozzine di scarabocchi su carta (perché siamo inguaribili romantici).

Frenesia con burro e marmellata; stress ed Advertising... e a pranzo? Niente. Al massimo 1 toast al sapore di comunicato stampa. Da candidati sindaci a consiglieri regionali, da parlamentari ad europarlamentari. Molte vittorie, qualche sconfitta, anche quelle servono, fanno parte di quell'enorme bagaglio che chiamiamo esperienza.

Ogni giorno assistiamo i nostri clienti su e giù per lo Stivale con la stessa adrenalina del primo giorno. Ogni volta il primo briefing è magia, è amore, è passione. E ci appassioniamo proprio come quell'inverno del 2010.

In pochi giorni abbiamo provato a buttare giù delle righe sparse, dei ricordi di avventure passate: poco più di 100 pagine ricche di consigli, di spunti e di raccolte. Troverete pillole di marketing politico nell'era del digitale, senza scordarci per manco un secondo da dove veniamo, dell'offline. Ecco perché consigliamo vivamente a tutti gli appassionati di leggero.”