fbpx

A chi spettano i nuovi aiuti del Decreto Ristori Ter?

Scritto da Anna Laura Zamprotta Il . Inserito in Il Palazzo

conte gualtieri 690x362

Approvato lo scorso 21 novembre ed entrato in vigore il 24, il Decreto Ristori Ter riassume e colloca la terza parte delle misure finanziarie previste per i prossimi mesi per coloro che hanno subito ingenti danni economici dalle chiusure susseguitesi con l’assetto a zone previsto dall’ultimo DPCM.

Sono stati stanziati circa 2 miliardi di euro che sono stati ripartiti tra contributi a fondo perduto e credito di imposta sugli affitti commerciali. Il fondo verrà erogato a ogni singolo Comune delle zone rossa e arancione entro 7 giorni dalla data dell’iscrizione del decreto in Gazzetta Ufficiale.

Inoltre, è stata aggiornata la lista dei codici Ateco, che si occupano di classificare le attività private in base al settore di appartenenza, così da poter garantire ad una più ampia fascia i contributi a fondo perduto.

Le suddette misure saranno presto integrate con un Decreto Ristori Quater, il cui disegno è già sul tavolo del Governo. Verrà richiesto al Parlamento un ulteriore scostamento di bilancio con proroghe fiscali per le imprese con fatturato di almeno 50 milioni di euro che hanno subito perdite di almeno il 33%.