fbpx

Cashback – gli incentivi offerti dallo Stato per lo shopping di Natale

Scritto da Anna Laura Zamprotta Il . Inserito in Il Palazzo

cashback art 1060x424

La novità di questo Natale 2020 per incrementare l’economia in questo periodo di pandemia è il premio Cashback.

Dall’8 dicembre fino al 31 dicembre lo Stato rimborserà di una parte coloro che faranno acquisti presso i negozi fisici tramite carte, bancomat e app.

Il rimborso non supererà i 150 euro per almeno 10 operazioni, quindi per ogni spesa si potrà ottenere un massimo di 15 euro. Il cashback arriverà sul conto del consumatore a febbraio.

Le transazioni realizzate su e-commerce sono escluse dal premio. Rientrano invece i pagamenti per le consegne a domicilio.

Per accedere a questo servizio basterà scaricare l’applicazione “IO”, gestita da PagoPa, ed iscriversi tramite Spid oppure inserendo le credenziali della Carta d’Identità Elettronica (CIE).

Una volta fatto il login, l’utente potrà inserire tutte le sue carte e bancomat così che il sistema annoterà via via le varie operazioni.

Per non sovraccaricare l’app “IO”, alcuni operatori che gestiscono sistemi di pagamento come Nexi Pay, Satispay e Yap consentono ai loro clienti, di poter accedere al servizio semplicemente dalle loro applicazioni.

Il sistema è stato promosso dal nostro Stato per cercare di contrastare le evasioni preferendo i sistemi di pagamento tracciabili. I pagamenti in contanti non saranno dunque conteggiati.

Gli effetti di tale operazione sono ancora difficili da prevedere anche perché per poter accedere agli incentivi sono necessari strumenti tecnologici e un’app di pagamento digitale, cose che al giorno d’oggi non sono ancora alla portata di tutti i cittadini italiani.