fbpx

Giulio Paolini, Fuori Quadro

Scritto da Matteo Zapelli Il . Inserito in Mostre

Fuori Quadro

Dall’ 8 Marzo 2021 al 24 Aprile a Napoli per la sua quinta personale da Alfonso Artiaco (le precedenti nel 2005, 2009, 2014, 2018), Giulio Paolini propone otto lavori, di cui quattro realizzati per l’occasione, unitamente a diversi collage inediti.


Tutte le opere in mostra sono caratterizzate dalla presenza di riferimenti alla storia dell’arte (Jean Antoine Watteau, Edouard Manet, Giorgio de Chirico), all’arte antica (lo scultore greco Policleto, la città di Pompei) e alla mitologia (Icaro e Antiope). Come sempre accade nella ricerca di Paolini, l’obiettivo non è quello di dar luogo a una mera celebrazione del passato, bensì di dare evidenza a frammenti tuttora significativi nell’arte attuale: essi affiorano dalla storia con una fissità metafisica e si interrogano sul trascorrere del tempo. Dichiara a proposito l’artista:

“I miei riferimenti alla storia della pittura non dipendono da un partito preso. Non mi propongo di analizzare il passato, di fare dell’esegesi. Sono io stesso prigioniero di un inventario di figure. In genere mi trovo a confronto con immagini di artisti che si ha l’abitudine di chiamare “classici”. Artisti che avevano un atteggiamento particolare con le immagini: più che proporle, le aspettavano, a una certa distanza; la mia è un’accoglienza indifferenziata, una memoria che vuole attingere al farsi stesso dell’opera, sono attratto dal mito del perché si fa arte”. Si consiglia quindi fortemente la visione di tale mostra che ricordiamo avrà luogo alla Contemporary Art Gallery ‘Alfonso Artiaco’ a Napoli, da inizio Marzo a fine Aprile.