fbpx

Congresso regionale PD, Impegno: “Spettacolo avvilente, Renzi porti il rinnovamento anche a Napoli e nel Mezzogiorno”.

Scritto da Leonardo Impegno Il . Inserito in A gamba tesa

Leo

“Lo spettacolo avvilente che i democratici napoletani stanno offrendo, in queste ore, nella formazione delle liste per il Congresso regionale dimostra che non siamo ancora in grado di acquisire la lezione che ci viene dal disastro delle primarie per il sindaco di Napoli e dall’esperienza di ben due commissariamenti. E i micropoteri personali/locali prendono il sopravvento sulla speranza di cambiamento rappresentata dall’elezione di Renzi a segretario”.

Ad affermarlo è il deputato del Pd Leonardo Impegno che aggiunge: “Certo, non sono sufficienti i richiami regolamentari per risolvere questioni politiche che si sono andate incancrenendo nel tempo. In ogni caso, resta una ferita politica profonda che ci richiama ad essere ancor di più in campo per il vero, profondo, generalizzato rinnovamento del partito nella nostra realtà. Renzi – sottolinea Impegno - non si può fermare sul Garigliano. Bisogna che in tutto il Mezzogiorno, e particolarmente a Napoli, si abbia una decisa indicazione che garantisca le forze migliori che vogliono davvero il rinnovamento della politica, per costruire una vincente alternativa al centrodestra nel Sud Italia. Il congresso regionale deve servire proprio a questo: a costruire l’alternativa in Campania, ma mi pare che non ci siamo proprio”.

Secondo il deputato napoletano, “bene ha fatto Renzi a impegnarsi per diventare segretario del partito, ben consapevole che solo un soggetto politico rinnovato e forte può garantire continuità e radicamento di una leadership per il Paese. Ma è evidente – conclude - che il rischio è anche il contrario, ovvero che un partito appesantito ed indebolito dalle logiche del passato possa rappresentare una palla di piombo al piede per una leadership che si ponga l’obiettivo ambizioso di cambiare il Paese”.