fbpx

Periferie al centro

Scritto da Angelo Zerella Il . Inserito in Succede a Napoli

Il progetto “Periferie al Centro”, promosso dal Rotary Club Napoli Ovest, è giunto al terzo incontro. Dopo Scampia e il Centro Storico, l’obiettivo si è spostato su un’altra area critica: Napoli Est, che comprende i quartieri della VIa Municipalità, S. Giovanni, Barra e Ponticelli. Quest’area, assorbita nel comune di Napoli solo nel 1926 durante il fascismo, presenta un’elevata disoccupazione, dovuta al drastico ridimensionamento delle attività manifatturiere, e un considerevole tasso di evasione scolastica. Questi fattori hanno favorito il radicamento della malavita organizzata, complice anche la carente gestione del territorio. Infatti, gli insediamenti del post- terremoto hanno completamento cancellato la presistente struttura di paese sovrapponendo alla residua campagna un diluvio di macrostrutture e di stradoni nati fatiscenti.
Nonostante ciò, come anche in altre aree metropolitane, il territorio si rivela ricco di iniziative che, con approcci e dimensioni diverse, affrontano in modo deciso e creativo le principali fonti del disagio: dall’evasione scolastica, al riciclaggio degli scarti di lavorazione, allo sviluppo di un senso di appartenza alla comunità e di creazione di legami con aree concepite come non-luoghi, al sostegno ai senza dimora, alla sanità.
Tale enorme capitale sociale non risulta valorizzato e non riesce a trovare adeguata sponda nel quadro istituzionale che, schermandosi dietro il paravento della cronica mancanza di fondi, rimane distratto e preso da logiche estranee ai bisogni espressi dalla cittadinanza che richiede una speranza di cambiamento.
La mancanza di una proposta di governo strategico del territorio, che riesca a valorizzare le grandi potenzialità rappresentate dalle enormi aree disponibili e dalla presenza di una consistente fascia di giovani, impedisce il decollo di questa circoscrizione cruciale anche per l’assetto dell’intera futura area metropolitana.