fbpx

L'angolo del libro: "Tutto andrà nel migliore dei modi" di Rosalia Catapano

Scritto da Serena Venditto Il . Inserito in Letteratura

tutto-andracc80-nel-migliore-dei-modi

Si possono mettere insieme una scrittura morbida, elegante e raffinata e una saga familiare avvincente e dolorosa, che odora di cucina e di violenza, di sapori seducenti e di lacrime, di dolore? Si può stare a metà fra le atmosfere partenopee di Elena Ferrante, e la sua dolce e malinconica quotidianità, e la magia di Márquez? Io dico che si può, e lo fa splendidamente Rosalia Catapano nel suo Tutto andrà nel migliore dei modi, edito da Homo Scrivens.

Ideale prequel del fortunato Solo Nina, Tutto andrà nel migliore dei modi è la storia di una famiglia che sulla carta ha tutto per non funzionare: Francesca Romana Lodovici, bellissima figlia di un esponente dell’alta aristocrazia romana scopre di essere incinta di un musicista che scompare prima ancora di aver saputo della sua prossima paternità. Per evitare lo scandalo, il padre la dà in moglie a un suo cugino spiantato, dandogli il denaro per mettere su un albergo ad Anacapri. Dicevo, sulla carta, come può andare avanti una famiglia che nasce da presupposti così scalcinati? E invece, qualcosa funziona, e in maniera del tutto imprevedibile e inaspettata. Tanto che la bambina, Laura, nata quasi per errore, cresce e diventa una donna amata, dolce e risoluta, a dispetto di un contesto familiare decisamente traballante.

Ambientato fra la Roma della Dolce vita, l’Anacapri del boom turistico e la Napoli prima e dopo il terremoto e la frenetica Barcellona, Tutto andrà nel migliore dei modi è una saga familiare avvincente ed emozionante, ricca di personaggi vivi, profondamente umani nelle debolezze, fragilità, dubbi e decisioni.

Un libro bellissimo, e il migliore dei modi è leggerlo tutto d’un fiato.

 

Rosalia Catapano

Tutto andrà nel migliore dei modi

Homo Scrivens, 198 pagine, 13 euro

Disponibile su: